Cresce risultato netto di Enel (+47%) nel 2017

Published on giovedì, 22 marzo 2018 17:37

Principali dati economico-finanziari consolidati

 

·       Ricavi a 74.639 milioni di euro (70.592 milioni di euro nel 2016, +5,7%) 

-         in aumento, per maggiori ricavi di vendita e trasporto di energia elettrica e per maggiori attività di trading di energia elettrica, oltre che per un effetto cambi positivo

 

·       EBITDA a 15.653 milioni di euro (15.276 milioni di euro nel 2016, +2,5%)

-         in aumento per effetto degli investimenti, della politica di efficienza perseguita dal Gruppo, oltre che per l'andamento positivo dei tassi di cambio; tali effetti sono solo parzialmente compensati dalle variazioni di perimetro

 

·       EBITDA ordinario a 15.555 milioni di euro (15.174 milioni di euro nel 2016, +2,5%) al netto delle partite straordinarie relative ad alcune operazioni di cessione

·       EBIT a 9.792 milioni di euro (8.921 milioni di euro nel 2016, +9,8%)

-      in aumento per minori ammortamenti e impairment

 

·       Risultato netto del Gruppo a 3.779 milioni di euro (2.570 milioni di euro nel 2016, +47,0%)

-      In aumento per effetto del miglioramento del risultato operativo, dei minori oneri finanziari legati al debito, della plusvalenza derivante dalla cessione di Bayan Resources, nonchè delle minori imposte sul reddito

 

·       Utile netto ordinario del Gruppo a 3.709 milioni di euro (3.243 milioni di euro nel 2016, +14,4%),

·       Indebitamento finanziario netto a 37.410 milioni di euro (37.553 milioni di euro a fine 2016,

-0,4%), in leggera flessione rispetto all’esercizio precedente

 

·       Dividendo complessivo proposto per l’intero esercizio 2017 pari a 0,237 euro per azione (di cui 0,105 euro per azione corrisposti quale acconto a gennaio 2018)

 

Risultati 2017 e obiettivi del Piano strategico del Gruppo

 

·           Risultati superiori alla guidance

 

-       Italia e Sud America guidano la crescita, nonostante la scarsità di risorsa idro

-       Oltre 3GW di capacità rinnovabile aggiuntiva

-       EBITDA ordinario ed Utile netto ordinario in crescita

 

·           Nel 2017 compiuti progressi significativi nel conseguimento degli obiettivi fissati per i fattori abilitanti e per i principi fondamentali della strategia di Gruppo:

Fattori abilitanti:

a)     Digitalizzazione – circa 1 miliardo di euro in investimenti per digitalizzazione delle reti di distribuzione e nella generazione termica e rinnovabile.

b)    Attenzione al cliente – 20 milioni di clienti sul mercato non regolamentato, in crescita in tutte le principali geografie. Avviata la Business Line Enel X.

 

Principi fondamentali:

1.     Efficienza operativacash cost di 11 miliardi di euro, in miglioramento rispetto alla guidance per il 2017, e riduzione del 4% negli investimenti di maintenance.

2.     Crescita industriale – raggiunto target di EBITDA di crescita, il 90% dell’EBITDA di crescita per il 2018 è già stato indirizzato. Capacità addizionale nelle rinnovabili pari a 3,1 GW[1].

3.     Semplificazione del Gruppo e gestione attiva del portafoglio – raggiunto il 60% dell’obiettivo di riduzione delle società operative in Sud America; cedute le partecipazioni di minoranza in Electrogas in Cile e Bayan in Indonesia. Riacquistate minorities nelle reti di distribuzione in Romania e Perù; partita la riorganizzazione delle partecipazioni societarie del Gruppo in Cile, attraverso Enel Chile. Completate cessioni di asset per circa 2 miliardi di euro e acquisizioni per circa 2,1 miliardi di euro.

4.     Remunerazione degli azionisti – proposto un dividendo complessivo per l’esercizio 2017 con un pay-out implicito del 65%, pari a 0,237 euro per azione, superiore del 32% rispetto al dividendo pagato nel 2016 e superiore di circa il 13% rispetto al dividendo minimo di 0,21 euro per azione garantito per l’esercizio 2017.

5.     Creazione di valore sostenibile a lungo termine - compiuti progressi significativi rispetto agli impegni presi su Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals).

-         SDG 4 (istruzione di qualità): 600.000 beneficiari;

-         SDG 7 (energia pulita ed accessibile): 1,7 milioni di beneficiari

-         SDG 8 (lavoro dignitoso e crescita economica): 1,5 milioni di beneficiari;

-         SDG 13 (lotta contro il cambiamento climatico): chiuso il 2017 con emissioni specifiche di CO2 pari a 400 g/KWhe.

 

  • Confermati gli obiettivi economico-finanziari per il 2018. 

 

Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, ha così commentato: “Nel corso del 2017 il Gruppo Enel ha registrato una performance particolarmente positiva, con un utile netto ordinario in crescita di oltre il 14% e un incremento nella remunerazione agli azionisti del 32%, entrambi al di sopra dei target di Piano. Questi risultati testimoniano l’efficace attuazione della strategia del Gruppo e la continua evoluzione del modello di business, seppur in un contesto di mercato che permane sfidante. Progressi significativi rispetto ai nostri principi fondamentali e ai fattori abilitanti sono stati conseguiti nel corso dell’intero esercizio. Abbiamo investito circa 1 miliardo di euro nella digitalizzazione delle reti di distribuzione e degli asset di generazione; l’attenzione al cliente ha prodotto risultati soddisfacenti in tutte le principali aree geografiche del Gruppo. Abbiamo migliorato la generazione dei flussi di cassa e mantenuto il debito netto al di sotto della guidance per il 2017, pur continuando a puntare sulla crescita degli investimenti, le acquisizioni e a distribuire i dividendi. Le rinnovabili continuano a rappresentare il motore della nostra crescita, con oltre 3GW di capacità aggiuntiva registrata nel 2017, principalmente in Sud America e negli Stati Uniti.

In prospettiva, restiamo focalizzati sull’attuazione della nostra strategia. La flessibilità implicita nel nostro modello integrato e diversificato ci consentirà di continuare a generare una crescita sostenibile e valore a lungo termine per tutti gli stakeholder. Confermiamo i nostri obiettivi economico-finanziari per il 2018.”

 

[1] Include 300 MW di capacità gestita.

Financial | marzo, 22 2018

Cresce risultato netto di Enel (+47%) nel 2017

PDF (1.82MB)DOWNLOAD

Enel S.p.A. procede alla diffusione al pubblico delle informazioni regolamentate mediante l’utilizzo dello SDIR NIS, gestito da BIt Market Services, società del Gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari n. 6, Milano. Enel S.p.A. per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, ha aderito, a far data dal 1° luglio 2015, al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “eMarket Storage, consultabile all’indirizzo www.emarketstorage.com, gestito dalla suindicata BIt Market Services S.p.A. e autorizzato dalla Consob con delibera n. 19067 del 19 novembre 2014. Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015 Enel S.p.A. si è avvalsa al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Compurteshare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.