Enel avvia nel Regno Unito il primo sistema di accumulo energetico a batteria stand-alone del Gruppo

Published on martedì, 12 giugno 2018

  • Tynemouth (25 MW/12.5 MWh) è il primo sistema di accumulo energetico a batteria stand-alone di dimensioni industriali del Gruppo Enel e, supportato da un contratto di 4 anni, venderà servizi di bilanciamento di rete all’operatore di rete britannico National Grid
  • Enel ha acquistato il progetto dallo sviluppatore e gestore energetico Element Power nel maggio dello scorso anno, e ha investito circa 20 milioni di euro nel progetto, compresa la costruzione dell’impianto

 

Roma, 12 giugno 2018 – Enel S.p.A. (“Enel”) ha avviato le operazioni di Tynemouth, il primo sistema di accumulo energetico a batteria stand-alone (BESS), situato nel distretto di North Tyneside, vicino Newcastle, nel Regno Unito. Il sistema, sviluppato dalla divisione Global Thermal Generation di Enel, utilizza batterie a ioni di litio per un totale di 25 MW/12.5 MWh. L’investimento complessivo di Enel nel progetto, comprensivo dei lavori di costruzione, è pari a circa 20 milioni di euro.

“L’entrata in esercizio di Tynemouth è un passo importante per Enel essendo il primo sistema di accumulo energetico a batteria stand-alone di dimensioni industriali del Gruppo, e dimostra le grandi potenzialità offerte da questa promettente soluzione nell’affrontare le sfide della transizione energetica” ha commentato Enrico Viale, responsabile Global Thermal Generation di Enel. “I sistemi di accumulo a batteria offrono soluzioni per servizi rapidi e flessibili che assicurano la stabilità dei sistemi elettrici e, se combinati con impianti già esistenti, promuovono un’ottimizzazione delle prestazioni e un incremento della flessibilità degli stessi. Il mercato dei BESS utility-scale mostra un grande potenziale di sviluppo che Enel intende sfruttare sviluppando un portafoglio di progetti di questo tipo nei paesi più promettenti per questo settore.”

Tynemouth offre servizi di bilanciamento della rete grazie a un contratto di regolazione rapida di frequenza (Enhanced Frequency Response, EFR) di quattro anni con l’operatore di rete britannico National Grid, aggiudicato al progetto in seguito alla gara EFR indetta dall’operatore nel 2016. Concluso il periodo contrattuale di quattro anni, l’impianto parteciperà a gare per l’aggiudicazione di servizi di dispacciamento e di capacity market. Enel ha acquisito il progetto l'anno scorso comprando il 100% delle azioni di Tynemouth Energy Storage Limited dallo sviluppatore ed operatore energetico europeo Element Power. La compagnia energetica britannica RES ha agito da appaltatore EPC per il progetto e supporterà Enel nell’operatività e manutenzione di Tynemouth BESS con un contratto di quattro anni.

“Questo è una fantastica notizia per North Tyneside e sono molto contenta di essere stata invitata all’inaugurazione del nuovo sistema di accumulo di Enel. Questo investimento mostra l’appeal internazionale del sistema economico del North Tyneside e rafforza la nostra reputazione come regione nella quale fare business. Vorrei dare un caloroso benvenuto a tutta l’Enel e non vedo l’ora di assistere ai benefici che questo nuovo progetto porterà al nostro sistema energetico e al nostro distretto,” ha dichiarato Norma Redfearn, sindaco di North Tyneside, che oggi ha inaugurato l’impianto accanto ai rappresentanti di Enel, di National Grid, di RES e di Element Power.

In linea con l'impegno del Gruppo per la sostenibilità, Enel ha sostenuto delle iniziative per migliorare il sito, originariamente dedicato ad attività di trasporto, rottamazione e stoccaggio. Fra le iniziative figurano la rimozione di tutto il materiale di scarto, detriti e rifiuti dal sito e da uno stagno vicino. Inoltre, è stato attuato un piano per mitigare l'impatto dei lavori di costruzione sull’habitat di volatili locali e del Tritone crestato.

L’impianto BESS Tynemouth, gestito da remoto dalla sala di monitoraggio Global Thermal Generation di Enel in Italia, rappresenta un’occasione per il Gruppo di aumentare esperienza e conoscenze strategiche nella costruzione e gestione di questo tipo di progetti, nonché un'opportunità di investimento interessante con un breve time-to-market. Il contratto EFR che supporta il progetto è stato uno dei contratti che ha ricevuto la miglior remunerazione tra quelli assegnati nella gara EFR del 2016, con un prezzo di circa 12 GBP/MWh.

Tynemouth fa parte di un portafoglio di progetti che Enel sta sviluppando per posizionarsi nel promettente settore dei sistemi di accumulo energetico a batterie, una tecnologia in grado di contribuire all'impegno del Gruppo a favore dello crescita a basse emissioni di carbonio e di un business sostenibile: attualmente sono in fase di sviluppo progetti per una capacità totale di 750 MW, e comprendono il BESS da 20 MW, attualmente in costruzione, abbinato alla centrale elettrica di Litoral in Spagna e impianti BESS stand-alone per 88 MW già contrattati negli Stati Uniti.

Enel è un'azienda elettrica multinazionale e leader integrato nei mercati globali dell’energia, gas e fonti rinnovabili. È la più grande utility europea in termini di capitalizzazione di mercato e figura tra le principali società energetiche europee in termini di capacità installata ed EBITDA reported. Il Gruppo è presente in oltre 30 paesi nel mondo, producendo energia con oltre 88 GW di capacità gestita. Enel distribuisce energia elettrica e gas attraverso una rete di oltre 2 milioni di chilometri e con oltre 72 milioni di clienti aziendali e domestici a livello mondiale, il Gruppo vanta la più grande base clienti tra i concorrenti europei. La divisione delle rinnovabili, Enel Green Power, gestisce quasi 42 GW di impianti eolici, solari, geotermici, a biomasse ed idroelettrici in Europa, nelle Americhe, in Africa, in Asia e in Australia.