Enel al 28° posto nella classifica "Change the World" 2018 di Fortune

Published on lunedì, 20 agosto 2018

  • Il Gruppo è l’unica azienda italiana nella lista 2018 dedicata alle società che “vanno bene, facendo del bene”

 

Roma, 20 agosto 2018 – Per la terza volta in quattro anni, da quando la lista è stata creata, Enel è stata inclusa nella prestigiosa lista “Change the World” di Fortune, che classifica le principali società al mondo che hanno determinato un impatto sociale positivo attraverso attività, che sono parte integrante delle operazioni e delle strategie aziendali. Enel si è classificata al 28° posto sulle 63 aziende inserite nella lista per il 2018, unica azienda italiana a essere inclusa nell’edizione di quest’anno.

Fortune Magazine ha elogiato Enel per il suo continuo impegno nelle rinnovabili, evidenziato dal suo portafoglio di generazione a emissioni zero, pari a oltre la metà della produzione globale del Gruppo (51%). Inoltre, la classifica sottolinea la strategia Open Power di Enel e il suo ruolo di promotore di “tecnologie e tattiche green con i suoi molti partner a livello globale”.

L’Amministratore delegato e direttore generale di Enel, Francesco Starace, ha commentato: “La presenza di Enel per la terza volta nella lista Change the World di Fortune conferma il ruolo del Gruppo come driver di cambiamento e leader nella transizione energetica globale. Nella sua lista, Fortune sottolinea come la nostra strategia Open Power, serva da piattaforma per affrontare alcune delle più grandi sfide cui il mondo è chiamato oggi. Al fine di ampliare l’impatto di tutte le nostre iniziative di innovazione e sostenibilità nel mondo, Enel sta lavorando con un network di startup, partner industriali e accademici, in continua crescita. Attraverso i suoi otto Innovation Hubs, Enel ha lanciato 147 progetti con startup, 39 dei quali sono stati sviluppati a livello industriale negli ultimi tre anni”.

La lista “Change the World” è stata creata da Fortune quattro anni fa, per promuovere l’idea che il capitalismo vada valorizzato per la sua capacità “di fare bene, facendo del bene”. Fortune inizia la selezione con una procedura di candidatura aperta ad organizzazioni dei settori economico, accademico e non-profit, in tutto il mondo in collaborazione con, tra gli altri, FSG, azienda di consulenza non-profit che si occupa di impatto sociale, la Shared Value Initiative, una piattaforma globale per organizzazioni alla ricerca di soluzioni di business per le sfide sociali e il professor Michael E. Porter dell’Harvard Business School.

Una squadra della redazione di Fortune esamina e classifica le aziende in base ai seguenti quattro fattori:

  • L’impatto sociale misurabile che definisce il raggio d’azione, la natura, e durata dell’impatto dell’azienda su uno specifico problema sociale;
  • I risultati economici che definiscono il beneficio che il lavoro ad impatto sociale porta all’azienda;
  • Il grado di innovazione che mette a confronto l’azienda con le altre dello stesso settore, e valuta se le altre aziende abbiano seguito l’esempio;
  • Il livello di integrazione che definisce quanto gli sforzi dell’azienda siano parte della strategia generale della società e quanto questa sia comunicata all’interno dell’azienda stessa

Il Gruppo Enel è anche all’83° posto nell’indice Global 500 di Fortune, dedicato alle maggiori società del mondo, ed è parte di questa lista da 24 anni in ragione della sua solidità finanziaria.

La lista Fortune è consultabile all’indirizzo http://fortune.com/change-the-world