Enel confermata nell’indice FTSE4Good tra le aziende più sostenibili al mondo

Published on mercoledì, 12 dicembre 2018

  • La presenza di Enel nell’indice è stata rinnovata a seguito della seconda revisione semestrale 2018
  • L’ultima edizione dell’indice include anche tre controllate del Gruppo: Endesa, Enel Américas ed Enel Chile

 

Roma, 12 dicembre 2018 – Enel è stata ancora una volta confermata nell’indice FTSE4Good, che classifica le principali società a livello globale valutandone le attività in campo ambientale, sociale e di governance (ESG), a seguito della seconda revisione semestrale dell’indice nel 2018. FTSE4Good ha inoltre confermato l’inclusione di tre controllate di Gruppo: Endesa, Enel Américas ed Enel Chile.

Sviluppato da FTSE Russell, fornitore globale di indici di riferimento, strumenti analitici e data solutions con capacità multi-asset, l’indice FTSE4Good valuta le performance delle aziende in base al loro impegno ad incorporare pratiche ESG sostenibili nella gestione aziendale. In particolare, Enel mantiene i punteggi più elevati nei criteri relativi a: gestione dei rifiuti, conservazione della biodiversità, salute e sicurezza, standard occupazionali, gestione del rischio, corporate governance e anticorruzione. La metodologia FTSE Russell si basa esclusivamente su dati disponibili al pubblico, e implica un'elevata trasparenza da parte delle aziende; la conferma di Enel nell'indice sottolinea pertanto il forte impegno del Gruppo nella promozione della responsabilità e della trasparenza.

Oltre a questa classifica, il Gruppo Enel è presente in altri importanti indici di sostenibilità, quali il Dow Jones Sustainability Index, l’Euronext Vigeo - Eiris, gli indici STOXX Global ESG Leaders, il Carbon Disclosure Leadership Index, l'OEKOM "Prime”, gli ECPI, gli indici Thomson Reuters/S-Network ESG Best Practices, Thomson Reuters Diversity & Inclusion, l’Integrated Governance Index e la classifica Equileap's Top 200 sull'uguaglianza di genere.

La leadership di Enel in materia di sostenibilità attira sempre più l'attenzione degli investitori ESG, la cui partecipazione nella società è in costante crescita e rappresenta oltre l'8,6% del capitale sociale del Gruppo al 31 dicembre 2017, con un incremento del 46% rispetto al 2014.

Questo aumento riflette la crescente importanza attribuita dal mercato finanziario agli elementi non finanziari nella creazione di valore sostenibile e di lungo termine. La posizione di leadership di Enel è riconducibile a una strategia che mira a sfruttare le opportunità di business associate a fenomeni come l'urbanizzazione, l'elettrificazione della domanda e la conseguente profonda decarbonizzazione, cogliendo le opportunità derivanti dalla transizione energetica globale in atto e svolgendo un ruolo attivo in questa importante sfida globale.

La strategia di ampio respiro di Enel in materia di sostenibilità, evidenziata dalla sua inclusione in questa classifica, è ulteriormente dettagliata nel suo position paper intitolato "Cities of tomorrow. Circular cities” pubblicato nel novembre 2018. Il documento illustra la posizione di Enel sul ruolo essenziale che le città svolgeranno nel promuovere uno sviluppo sostenibile e le soluzioni innovative attualmente offerte dall’azienda. Ulteriori informazioni sono reperibili qui:

·         Le città circolari secondo Enel: competitive, innovative e sostenibili

https://www.enel.com/it/media/news/d/2018/11/citta-circolari-position-paper-enel-cities-of-tomorrow