Enel: verificati i requisiti di onorabilita’, professionalita’ e indipendenza dei nuovi sindaci

Published on giovedì, 30 maggio 2019 17:10

Roma, 30 maggio 2019 – Si è riunito oggi per la prima volta, sotto la presidenza di Barbara Tadolini, il nuovo Collegio Sindacale di Enel S.p.A. nominato dall’Assemblea degli Azionisti svoltasi lo scorso 16 maggio.

Secondo quanto previsto dal Regolamento Emittenti Consob e dal Codice di Autodisciplina delle società quotate, il Collegio Sindacale ha verificato il possesso da parte di tutti i suoi componenti effettivi (Barbara Tadolini, Claudio Sottoriva e Romina Guglielmetti) dei requisiti di indipendenza previsti tanto dalla legge (art. 148, comma 3 del Testo Unico della Finanza) quanto dal medesimo Codice di Autodisciplina (artt. 3.C.1 e 8.C.1) per i sindaci di società con azioni quotate.

Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi subito dopo sotto la presidenza di Patrizia Grieco, ha accertato in capo ai componenti del nuovo Collegio Sindacale i requisiti di onorabilità e professionalità previsti per i sindaci di società con azioni quotate dal Decreto del Ministero della Giustizia 30 marzo 2000, n. 162, come integrati – per quanto riguarda i soli requisiti di professionalità – dall’art. 25.1 dello statuto sociale di Enel. Il Consiglio di Amministrazione ha altresì confermato i risultati dell’indicata verifica compiuta dal nuovo Collegio Sindacale circa il possesso in capo ai Sindaci effettivi dei requisiti di indipendenza previsti dalla legge.

Enel S.p.A. procede alla diffusione al pubblico delle informazioni regolamentate mediante l’utilizzo dello SDIR NIS, gestito da BIt Market Services, società del Gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari n. 6, Milano. Enel S.p.A. per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, ha aderito, a far data dal 1° luglio 2015, al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “eMarket Storage, consultabile all’indirizzo www.emarketstorage.com, gestito dalla suindicata BIt Market Services S.p.A. e autorizzato dalla Consob con delibera n. 19067 del 19 novembre 2014. Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015 Enel S.p.A. si è avvalsa al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Compurteshare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.