Enel aderisce al movimento globale “Valuable 500” che pone la disabilità al centro dell’agenda delle Imprese

Published on mercoledì, 6 novembre 2019

 

Roma, 6 novembre 2019 - Enel ha aderito a “Valuable 500”, l’iniziativa globale rivolta a 500 aziende private che si pone l’obiettivo di far esprimere il potenziale delle persone disabili a livello aziendale, sociale ed economico. Il Gruppo, che ha già integrato la disabilità all’interno dell’agenda del proprio Consiglio di Amministrazione, ha preso un impegno pubblico ad agire su questo tema.

Maria Patrizia Grieco, Presidente di Enel, ha così commentato: “L’integrazione della disabilità all’interno dell’agenda del Consiglio di amministrazione, insieme alle iniziative aziendali, rappresenta un prerequisito fondamentale per le imprese che desiderano essere veramente inclusive. Questo è uno dei principi cardine di “Valuable 500”, ed è perfettamente coerente con la policy globale di Enel sulla diversità e l’inclusione. Basata sul principio di non discriminazione, sulle pari opportunità e sull’uguale dignità nella diversità di tutti i tipi, oltre che su un corretto equilibrio tra vita professionale e vita privata, la policy globale di Enel in tema di diversità e inclusione è stata lanciata nel 2015 e da allora è stata realizzata con azioni specifiche, anche relative alla disabilità, finalizzate a valorizzare la diversità all’interno dell’intera organizzazione. In prospettiva, il nostro impegno è quello di rafforzare ulteriormente l’integrazione della disabilità, e in generale gli aspetti della diversità, nell’attività del nostro Consiglio di Amministrazione, con l’obiettivo di massimizzare il valore sociale ed economico che questa maggiore attenzione è in grado di generare”.

Francesco Starace, Amministratore delegato di Enel ha così commentato: “La disabilità è una delle aree prioritarie dell’approccio di Enel alla diversità, insieme al genere, all’età, alla nazionalità e alla promozione di una cultura inclusiva. Stiamo partecipando all’ambiziosa iniziativa “Valuable 500” con lo scopo di liberare le enormi potenzialità che potrebbe generare l’inclusione delle 1,3 miliardi di persone con disabilità in tutto il mondo, in linea con la visione di Enel secondo la quale sostenibilità è sinonimo di valore. Come testimonia l’iniziativa “Valuable 500”, aprendosi alle persone con disabilità, un’impresa può beneficiare, tra l’altro, di un maggior livello di innovazione, di una più ampia base clienti e di una maggiore produttività. Per raggiungere questo obiettivo, stiamo potenziando le nostre iniziative per risolvere gli ostacoli che devono affrontare le persone disabili, integrando anche il loro punto di vista all’interno del nostro approccio generale di impresa”.

Enel si impegna fortemente nel promuovere i diritti umani, la non discriminazione, la parità di opportunità e la diversità, ovunque il Gruppo operi. In particolare, la promozione della diversità e dell’inclusione rappresenta il cuore pulsante della strategia della Società incentrata su innovazione e sostenibilità.

Il Gruppo sta lavorando per sostituire i confini e gli ostacoli con nuove opportunità in grado di valorizzare il mix unico di talenti che ciascuno porta sul lavoro. Una delle finalità principali di Enel è quella di rendere l’energia disponibile a tutti sviluppando le potenzialità degli asset più preziosi del Gruppo, ovvero le persone che ne fanno parte. In ogni Paese in cui sono presenti lavoratori con disabilità, è stato istituito un centro di attenzione che si occupa delle loro specifiche esigenze, che lancia iniziative finalizzate a migliorarne l’autonomia e a promuoverne l’inclusione. La presenza di un centro di attenzione per le persone con disabilità rappresenta un obiettivo specifico del Piano di sostenibilità di Enel. Inoltre, il Gruppo ha assunto l’impegno di potenziare e ampliare le iniziative riguardanti l’accessibilità digitale, l’autonomia, la mobilità, lo sviluppo e l’occupazione delle persone con disabilità.

Con riferimento alle specifiche attività, Enel sta valutando di estendere entro il 2022 a tutti i Paesi in cui opera l’applicazione per sordi Pedius. Nel 2018, Enel è stata la prima azienda del settore energetico a introdurre Pedius per dipendenti e clienti in Italia, quindi nel 2019 per i clienti in Perù e, attraverso la controllata spagnola Endesa, anche in Spagna. Questa App intende facilitare la comunicazione utilizzando il riconoscimento e la sintesi vocale per convertire un messaggio testuale in voce sintetizzata e viceversa. L’App consente anche al personale sordo di Enel di contattare il proprio help desk informatico e partecipare alle riunioni tramite Skype grazie alla generazione di sottotitoli.

Oltre a Pedius, il Gruppo ha lanciato altre iniziative finalizzate all’inclusione dei clienti con disabilità, tra cui le bollette in braille, ma anche siti web e documenti accessibili che consentono di creare valore per tutti gli stakeholder migliorando la user experience.

Valuable 500 è una campagna che opera per far sì che le imprese di tutto il mondo riconoscano il valore delle persone con disabilità. Tra le aziende e i business leader che si sono impegnati per mettere l’inclusione delle persone con disabilità all’interno della propria agenda aderendo all’iniziativa Valuable 500 vi sono alcuni tra i principali player di ogni settore (https://www.thevaluable500.com/the-valuable-500/).

Enel è una società multinazionale e un leader integrato dei mercati mondiali di elettricità, gas e rinnovabili. Maggiore utility europea per capitalizzazione ed EBITDA ordinario, il Gruppo è presente in oltre 30 paesi nel mondo e produce energia con una capacità gestita di circa 90 GW. Enel distribuisce elettricità tramite una rete di oltre 2,2 milioni di chilometri e, con circa 73 milioni di clienti aziendali e domestici, vanta la più grande base clienti fra i concorrenti europei. La sua società per le rinnovabili, Enel Green Power, gestisce oltre 43 GW di capacità eolica, solare, geotermica e idroelettrica in Europa, Americhe, Africa, Asia e Oceania.