ENEL: PREVEDIBILE IMPATTO ROBIN HOOD TAX

Published on mercoledì, 14 settembre 2011

Roma, 14 settembre 2011 - Con riferimento alla c.d. “manovra correttiva bis”, approvata con Decreto Legge n. 138 del 13 agosto 2011 convertito in Legge dal Parlamento in data odierna, Enel comunica che la modifica alla disciplina della c.d. “Robin Hood Tax”, che prevede un incremento per tre esercizi dell’attuale aliquota addizionale IRES dal 6,5% al 10,5%, nonché l’estensione di tale aliquota addizionale anche alle società del settore della distribuzione e della trasmissione di energia elettrica e gas e alle società del settore delle energie rinnovabili (indipendentemente dalla tipologia di risorse utilizzate), comporta un maggior onere annuo per il Gruppo Enel in termini di imposte correnti stimabile in circa 400 milioni di euro nel triennio 2011-2013 e in circa 200 milioni di euro in ciascuno degli esercizi successivi.

Price Sensitive | settembre, 14 2011

1646924-1_PDF-1.pdf

PDF (0.05MB)DOWNLOAD