I principali trend, i rischi emergenti, le attività di stakeholder engagement, la strategia di Enel permettono di predisporre la matrice delle priorità di Enel (cosiddetta materiality analysis). La matrice, predisposta secondo le linee guida dei più diffusi standard internazionali, come il Global Reporting Initiative (GRI), rappresenta le priorità delle tematiche di interesse per gli stakeholder, incrociandole con la strategia industriale e con le priorità di azione del Gruppo.

Per rispondere in maniera sostenibile e flessibile al contesto di riferimento, il Gruppo ha confermato i princípi fondamentali della propria strategia, con un’ulteriore evoluzione e accelerazione, nel nuovo Piano 2018-2020, che nasce su pilastri industriali ed ESG e che permette di coniugare culture e obiettivi diversi all’interno dello stesso Gruppo , business maturi e attività da avviare, promuovendo l’applicazione del modello di business sostenibile lungo tutta la catena del valore ai 17 SDG delle nazioni Unite.

Ai quattro pilastri principali si affiancano la digitalizzazione e l’attenzione al cliente quali leve per promuovere ulteriore crescita ed efficienza, il tutto sostenuto da fondamenta solide e forti, per una creazione di valore sostenibile a lungo termine.

Per saperne di più, scarica il Bilancio di Sostenibilità 2017.