Sudafrica: un’iniziativa che cambia la vita

Pubblicato mercoledì 2 novembre 2016

“Molti ragazzi sono malnutriti e vengono a scuola solo per ricevere cibo! È una situazione di estremo disagio, che non riuscirebbero ad affrontare senza l’intervento di Soul Food ed Enel Green Power”

– Rev Brent Chalmers, Fondatore e Amministratore Fiduciario OSB Cam

Con i ragazzi di Port Elizabeth

Siamo diventati sostenitori e collaboratori di Soul provider in questo progetto perché aiuta in modo diretto e immediato una fascia della popolazione delle aree urbane del Sudafrica tra le più a rischio.

Per i bambini che il progetto raggiunge nei dintorni di Port Elizabeth il pranzo a scuola significa non solo mangiare ed evitare il grave rischio della denutrizione, ma anche avere le energie per giocare, studiare, vivere.

“Siamo davvero grati di avervi come parte della nostra squadra. Alcuni dei nostri studenti provengono da famiglie svantaggiate e ora grazie all’aiuto e al sostegno che ci state dando stanno venendo a scuola in maniera continuativa”

– Z. Kula, preside della Vucani Kombined School a EGP RSA

L’infanzia è tra i principali destinatari della nostra attenzione perché rappresenta il presente e il futuro del paese africano. Rispondono alla stessa preoccupazione di Soul project anche le collaborazioni con le ONG Mother 2 Mother e Ubuntu.

Rispondendo all’invito delle Nazioni Unite, che hanno chiesto alle aziende di fare propri gli Obiettivi di sviluppo sostenibile, in Sudafrica siamo impegnati soprattutto con l’infanzia e le famiglie per garantire una educazione adeguata, quindi salute e condizioni di vita decorose.

È una rete di condivisione che oggi raggiunge le aree suburbane a nord e a sud di Johannesburg, gli insediamenti della vicina municipalità dell’East Rand e i villaggi e i paesi della provincia di Free State e di Eastern Cape.