Energie rinnovabili, una nuova era

Pubblicato lunedì 21 gennaio 2019

“L’accelerazione dell’evoluzione tecnologica è un elemento trainante della trasformazione dei sistemi energetici mondiali. La crescita delle energie rinnovabili si sta dimostrando chiaramente una tendenza importante in questa evoluzione, insieme alla profonda digitalizzazione delle reti di distribuzione”

– Francesco Starace, CEO di Enel

Quelli attualmente in atto sono trend inarrestabili che continueranno a guidare questa trasformazione ancora per molti anni.

I benefici della nuova era dell’energia

L’innovazione tecnologica, però, da sola non basta. Per affrontare in maniera vincente la transizione energetica, Starace ha ricordato l’importanza di un modello di business in grado di generare una crescita inclusiva e sostenibile. Solo così, infatti, sarà possibile cogliere le opportunità che si presenteranno lungo il cammino. Vista in questa luce, la sostenibilità, come più volte emerso anche nei dibattiti a margine dell'Assemblea, schiude opportunità economiche straordinarie. A questo proposito, di grande interesse i dati comunicati da Amin sull’impatto delle rinnovabili sui processi di job creation. Secondo quanto citato dal Direttore Generale uscente, solo nel 2017 i posti di lavoro nel settore delle energie pulite in tutto il mondo sono aumentati di 500mila unità, superando per la prima volta, a livello globale, la soglia dei 10 milioni di persone impiegate.

Fra gli appuntamenti della IX Assemblea IRENA, anche una sessione dedicata al lancio del rapporto “A New World. The Geopolitics of the Energy Transformation”, fortemente voluto da Amin ed elaborato da una apposita commissione internazionale. Primo documento di questo tipo pubblicato da un'organizzazione internazionale, lo studio - al quale ha contribuito anche Enel - approfondisce in maniera sistematica l'insieme degli impatti geopolitici generati dalla transizione energetica, soffermandosi in particolare sui nuovi equilibri fra Stati, la ridefinizione del concetto di sicurezza energetica, nonché le priorità internazionali dettate dall'esigenza di approvvigionamento dei nuovi materiali strategici per la generazione da fonti rinnovabili e lo stoccaggio di energia.

“Le fonti rinnovabili consentono ai singoli Paesi di rafforzare la propria sicurezza energetica e aumentare la propria autosufficienza energetica valorizzando le grandi risorse locali di energie rinnovabili che si trovano in tutto il mondo”

– Adnan Z. Amin, direttore generale uscente dell’IRENA

L'auspicio espresso dalla Commissione che ha redatto lo studio è che la transizione energetica possa incidere positivamente anche sulla riduzione delle tensioni internazionali, e soprattutto su quelle derivanti dalla localizzazione geografica delle risorse convenzionali, inaugurando un'era di crescita sostenibile e prosperità diffusa.