Seeding Energies, la sostenibilità in Enel

Pubblicato venerdì 5 maggio 2017

“Le persone sono le nostre energie migliori. Energie che si alimentano e crescono grazie a una rete che collega noi tutti. Una rete che ci permette di condividere valori, idee, esperienze professionali e passioni personali per generare con il contributo di ognuno valore per tutti”

– Seeding Energies - Bilancio di sostenibilità 2016

Il modello di business sostenibile

Il valore di un’azienda oggi è misurato oltre che sui risultati economici, sulle performance ambientali, sociali e di governance.

Elemento chiave di questo approccio è l’adozione di indicatori di sostenibilità ESG (Environment, Social and Governance) su tutta la catena del valore, non solo per una valutazione ex post dei risultati, ma soprattutto per anticipare le decisioni e rafforzare un atteggiamento proattivo e non reattivo.

“Dalla definizione delle linee strategiche al business development, alla fase di ingegnerizzazione e costruzione di un impianto, fino all’operatività quotidiana, abbiamo ripensato il modo di operare per aggiungere e creare valore condiviso e inclusivo nel medio-lungo termine”

– Seeding Energies - Bilancio di sostenibilità 2016

Un contributo fondamentale alla definizione di un nuovo modello di sviluppo economico, sociale e ambientale è riconducibile all’approvazione, da parte delle Nazioni Unite, dell’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e dei relativi obiettivi (17 obiettivi e 169 target), da raggiungere entro il 2030.

“Questi 17 obiettivi rispondono alle sfide più grandi e urgenti che abbiamo davanti a noi. Gli SDG - che ci indicano la strada da seguire per garantire in futuro il successo dello sviluppo sociale ed economico mondiale – esigono assolutamente la collaborazione tra settori, geografie e conoscenze diverse. Una di queste forme di collaborazione che le imprese dovrebbe analizzare e valorizzare al meglio è il legame inestricabile tra innovazione e sostenibilità”

– Francesco Starace , CEO di Enel

Enel ha già assunto un impegno formale in relazione a quattro dei 17 obiettivi: assicurare l’accesso all’energia pulita ed economicamente accessibile (SDG 7), sostenere progetti educativi (SDG 4), promuovere l’occupazione e una crescita economica inclusiva (SDG 8), mettere in campo azioni mirate per la decarbonizzazione al 2050 (SDG 13).

Siamo stati una delle prime aziende al mondo a integrare gli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goal - SDG) delle Nazioni Unite nei processi di definizione delle strategie e di reporting.

L'approccio ai dati è qualitativo e quantitativo: gli indicatori del Bilancio sono strutturati in modo speculare nel Piano e hanno come riferimento i 17 SDG, con le principali azioni e target connessi a ciascuno di questi.

 

Le prossime sfide: Il Piano di Sostenibilità 2017-2019

Un Piano Strategico, presentato a novembre alla comunità finanziaria, articolato secondo quattro pilastri principali declinati sia dal punto di vista industriale sia da quello ESG (Environmental, Social and Governance).

I pilastri di sostenibilità includono: coinvolgimento e inclusione delle comunità, coinvolgimento e inclusione delle nostre persone, efficienza operativa e innovazione, decarbonizzazione del mix energetico, a cui si affiancano digitalizzazione e attenzione al cliente quali leve per promuovere ulteriore crescita ed efficienza.

Senza dimenticare le fondamenta: salute e sicurezza sul lavoro, governance solida, sostenibilità ambientale, catena di fornitura sostenibile, creazione di valore economico-finanziario.

 

Seeding Energies App

Il consuntivo dei risultati di sostenibilità raggiunti nel 2016 e il Piano al 2020, sono stati elabrati per essere letti in modo semplice e immediato, e oltre che nel documento classico e quello navigabile online, saranno da quest'anno consultabili attraverso la App Seeding Energies, gratuita e scaricabile per tutti i device mobili.

Con la App Seeding Energies è possibile avere in una mano, una vista a tutto tondo dei temi economico finanziari e di quelli sociali, ambientali e di governance, integrati con gli SDGs delle Nazioni Unite.