Disciplina delle operazioni con parti correlate

Sin dal dicembre 2006 il Consiglio di Amministrazione ha adottato - in recepimento di quanto disposto dal codice civile e dalle raccomandazioni del Codice di Autodisciplina - un regolamento inteso ad individuare le modalità di approvazione e di esecuzione delle operazioni poste in essere dalla Società, ovvero da sue controllate, con parti correlate, al fine di assicurare la correttezza e trasparenza sia sostanziale che procedurale delle predette operazioni.

Tale regolamento ha trovato applicazione fino alla fine del 2010, mentre a decorrere dal 1° gennaio 2011 risulta operativa una nuova procedura per la disciplina delle operazioni con parti correlate adottata dal Consiglio di Amministrazione in conformità ai requisiti indicati dalla Consob con apposito regolamento approvato nel mese di marzo 2010.

Le operazioni con parti correlate sono state distinte in operazioni di minore rilevanza, operazioni di maggiore rilevanza e operazioni esenti, con la previsione di regimi procedurali e di trasparenza differenziati in relazione a tipologia e rilevanza dell'operazione.

Nel mese di novembre 2010 il Consiglio di Amministrazione, in sede di adozione della nuova procedura, ha istituito al proprio interno il Comitato Parti Correlate, chiamato ad esprimere specifici pareri in merito alle operazioni con parti correlate poste in essere da Enel, direttamente ovvero per il tramite di società controllate, nei casi indicati e secondo le modalità previste dalla indicata procedura.

 
 

 

Data ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2014

PDF (0.34MB)DOWNLOAD