Change the World: Enel ancora tra le aziende top di Fortune

Pubblicato martedì, 21 agosto 2018

Enel tra le aziende top che stanno cambiando il mondo. Per la terza volta in quattro anni la prestigiosa rivista economica americana Fortune include il nostro Gruppo nella lista “Change the World”, la classifica delle aziende in grado di cambiare il mondo e di migliorare, attraverso le proprie strategie di business, le condizioni di vita da un punto di vista sociale e ambientale.

Le 63 aziende top sono state scelte in base a quattro criteri: l’impatto sociale misurabile, i risultati di business, il livello di innovazione e quello di integrazione della strategia all’interno dell’azienda.

Anche quest’anno il nostro Gruppo è l’unica azienda italiana a comparire nella classifica, in 28esima posizione. Tra le motivazioni del riconoscimento Fortune ricorda che Enel è “tra i più importanti produttori di energie rinnovabili al mondo: la percentuale di energia generata senza emissioni di CO2 è al 51% del totale”.

La rivista ha apprezzato anche la strategia Open Power e il nostro approccio all’innovazione sposata alla sostenibilità (innovability) che ci consente di affrontare le sfide del business collegando tutte le aree dell'azienda con startup, partner industriali, università, centri di ricerca, Pmi e piattaforme di crowdsourcing. Attraverso 8 Innovation Hub, scrive Fortune, “Enel ha lanciato negli ultimi tre anni 147 progetti con startup, 39 dei quali arrivati allo sviluppo industriale”.

“La presenza di Enel per la terza volta nella lista Change the World di Fortune conferma il ruolo del Gruppo come driver di cambiamento e leader nella transizione energetica globale. Nella sua lista, Fortune sottolinea come la nostra strategia Open Power serva da piattaforma per affrontare alcune delle più grandi sfide cui il mondo oggi è chiamato”

– Francesco Starace, Amministratore delegato e Direttore generale di Enel

La creazione di valore sostenibile a lungo termine è l'obiettivo del Piano strategico 2018-2020 di Enel. Questo impegno e i risultati tangibili del Gruppo sono stati riconosciuti anche dalla comunità finanziaria, che si focalizza sempre più su misure ambientali, sociali e di governance (ESG). Gli investitori ESG sono in costante aumento e, a dicembre 2017, rappresentavano oltre l'8,6% del capitale azionario, in aumento rispetto all'8% del 2016, mentre gli investitori istituzionali a lungo termine detenevano l'81,1% del capitale azionario della società.

Come parte del Piano Strategico, siamo formalmente impegnati su 4 dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) dell'Onu - il 4, il 7, l’8 e il 13 - che consideriamo come un’opportunità di business per offrire valore a lungo termine a tutti gli stakeholder. Gli impegni SDG sono implementati attraverso progetti locali misurati e registrati nella nostra piattaforma di Project Portfolio Management: nel 2015-2017 Enel ha coinvolto 1,7 milioni di persone in America Latina e Africa nell'accesso a energia pulita ed economica (SDG 7), 600mila persone in progetti educativi (SDG 4) e 1,5 milioni in progetti per favorire lo sviluppo socio-economico (SDG 8).

La classifica “Change the World” di Fortune è stilata in partnership con la società di consulenza non-profit attiva nel sociale FSG, con la Shared Value Initiative, un network mondiale di aziende che cercano soluzioni di business alle sfide sociali, e con il professor Michael E. Porter della Harvard Business School. Prima di stilare il ranking finale un team di giornalisti della rivista ha esaminato i candidati sulla base dei report e delle analisi disponibili. E, ancora una volta, Enel si è confermata tra le aziende che stanno cambiando il mondo.