Enel, cresce il risultato netto nel 2018 (+26,7%)

Published on giovedì, 21 marzo 2019 17:45

Principali dati economico-finanziari consolidati

·       Ricavi a 75.672 milioni di euro (74.639 milioni di euro nel 2017, +1,4%)  

-         in aumento per maggiori ricavi dal business delle rinnovabili, del mercato libero in Italia, nonchè per effetto delle variazioni di perimetro, in particolare per l’acquisizione di Eletropaulo (oggi Enel Distribuição São Paulo). Tali fattori hanno più che compensato l’andamento negativo dei cambi, in particolare in Sud America

·       EBITDA a 16.351 milioni di euro (15.653 milioni di euro nel 2017, +4,5%)

-           in aumento per i migliori margini ottenuti nelle rinnovabili, nei mercati finali in Italia e Spagna, nel business della distribuzione (prevalentemente per le variazioni di perimetro), nonché per effetto della politica di efficienza perseguita dal Gruppo

·       EBITDA ordinario a 16.158 milioni di euro (15.555 milioni di euro nel 2017, +3,9%) al netto delle partite straordinarie dei periodi a confronto

·       EBIT a 9.900 milioni di euro (9.792 milioni di euro nel 2017, +1,1%)

-      In crescita per effetto del miglioramento dell’EBITDA, che ha più che compensato l’aumento degli ammortamenti, prevalentemente per l’applicazione del principio IFRS 15, e gli adeguamenti di valore dell’esercizio

·       Risultato netto del Gruppo a 4.789 milioni di euro (3.779 milioni di euro nel 2017, +26,7%)

-      In aumento per effetto del miglioramento dell’EBIT, dei minori oneri finanziari netti, degli adeguamenti di valore delle partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto, nonchè della minore incidenza fiscale

·       Utile netto ordinario del Gruppo a 4.060 milioni di euro (3.709 milioni di euro nel 2017, +9,5%)

·       Indebitamento finanziario netto a 41.089 milioni di euro (37.410 milioni di euro a fine 2017, +9,8%)

-      Si attesta al livello più basso del range previsto per il 2018 dal Piano Strategico 2019-2021 (41-42 miliardi di euro)

-      In aumento per effetto delle acquisizioni realizzate nel periodo, in particolare della società brasiliana Enel Distribuição São Paulo, dell’offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni della controllata Enel Generación Chile realizzata nell’ambito del processo di riorganizzazione delle partecipazioni societarie del Gruppo in Cile, degli investimenti del periodo, nonchè dell’effetto cambi negativo.

·       Il dividendo complessivo proposto per l’intero esercizio 2018 pari a 0,28 euro per azione (di cui 0,14 euro per azione già corrisposto quale acconto a gennaio 2019)

Risultati 2018 e obiettivi del piano strategico del Gruppo

·       Risultati 2018 in linea con la guidance di Gruppo

-         Rinnovabili e reti si confermano motore della crescita del Gruppo

-         EBITDA ordinario ed Utile netto ordinario in crescita, rispettivamente, del 4% e del 9% 

·       Conseguiti tutti gli obiettivi strategici previsti per il 2018, realizzando i seguenti progressi per ciascun principio fondamentale della strategia di Gruppo:

1.     Crescita industriale – oltre 3 GW di nuova capacità rinnovabile, incremento dei clienti di distribuzione a circa 73 milioni da 65,5 milioni nel 2017;

2.     Efficienza operativa – riduzione dei costi operativi in termini nominali dell’1%, nonostante la crescita e le variazioni di perimetro. Efficienze complessive pari a circa 315 milioni di euro;

3.     Semplificazione del Gruppo e gestione attiva del portafoglio – l’acquisizione di Enel Distribuição São Paulo ha consentito ad Enel Américas di divenire il principale operatore in Brasile nel settore della distribuzione per numero di clienti (circa 17 milioni), mentre la riorganizzazione societaria in Cile ha consentito ad Enel di aumentare la partecipazione posseduta in Enel Chile di 1,3 punti percentuali, raggiungendo il 61,9% del capitale;

4.     Remunerazione degli azionisti – dividendo complessivo proposto per il 2018 pari a 0,28 euro per azione, con un pay-out implicito pari al 70%, superiore del 18% rispetto al dividendo pagato nel 2017;

5.     Creazione di valore sostenibile a lungo termine - in linea con il modello di business sostenibile del Gruppo, confermato l’impegno rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals)

·       Confermati gli obiettivi economico-finanziari per il 2019.

Francesco Starace, amministratore delegato e direttore generale di Enel ha così commentato: “Nel 2018 il Gruppo Enel ha ottenuto risultati molto solidi, come evidenziato dall’aumento del 9,5% dell’utile netto ordinario e da una maggiore remunerazione agli azionisti, superiore del 18% rispetto al 2017.  Enel ha raggiunto tutti gli obiettivi strategici per il 2018, confermando la propria capacità di delivery della strategia industriale. Con oltre 3 GW di nuova capacità rinnovabile aggiunta nel 2018, Enel Green Power ha stabilito un nuovo record di settore e si conferma motore di crescita per il Gruppo, insieme al business della distribuzione che, attraverso l’acquisizione di Eletropaulo in Brasile, ha portato a 73 milioni il numero di clienti connessi alle reti di Enel. I modelli di business sostenibile continuano a rappresentare il fondamento della presenza globale del Gruppo, come evidenziato dai progressi realizzati nel 2018 per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG).

Nel 2019, prevediamo di accelerare gli investimenti in progetti rinnovabili, principalmente in Nord America, e continuare ad investire nella trasformazione digitale delle reti in Italia e Sud America. Sarà inoltre potenziata l’attenzione al cliente a livello globale, ed accelerate le attività di Enel X sulla mobilità elettrica e nel “demand response”. I progressi conseguiti nella decarbonizzazione della capacità di generazione di Enel rappresentano un’altra significativa fonte di redditività. Nel 2021 si prevede che il 62% dell’energia generata dal Gruppo sia a zero emissioni, rispetto al dato di oltre il 50% registrato nel 2018. Questi ottimi risultati annuali, insieme ai progressi nella realizzazione dei principi fondamentali del Piano Strategico 2019-2021, ci permettono di confermare i nostri obiettivi finanziari per il 2019.”

PDF (2.0MB)DOWNLOAD

Enel S.p.A. procede alla diffusione al pubblico delle informazioni regolamentate mediante l’utilizzo dello SDIR NIS, gestito da BIt Market Services, società del Gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari n. 6, Milano. Enel S.p.A. per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, ha aderito, a far data dal 1° luglio 2015, al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “eMarket Storage, consultabile all’indirizzo www.emarketstorage.com, gestito dalla suindicata BIt Market Services S.p.A. e autorizzato dalla Consob con delibera n. 19067 del 19 novembre 2014. Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015 Enel S.p.A. si è avvalsa al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Compurteshare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.