Il futuro entra nelle case

Il futuro entra nelle case

Avere un contatore elettronico nella propria casa significa avere una porta aperta sul futuro. L’innovazione raggiunge infatti le abitazioni di tutti grazie agli smart meter, sistemi evoluti che rendono alla portata di mano di tutti un nuovo modo di vivere e abitare, più sostenibile e semplice.

{{item.title}}

Smart meter, nuovo modo di abitare

Avere un contatore elettronico nella propria casa significa avere una porta aperta sul futuro. L’innovazione raggiunge infatti le abitazioni di tutti grazie agli smart meter, sistemi evoluti che rendono alla portata di mano di tutti un nuovo modo di vivere e abitare, più sostenibile e semplice.

Enel ha iniziato a introdurre le tecnologie smart metering nelle case dei consumatori 15 anni fa anticipando un’innovazione che solo di recente ha cominciato a diffondersi in tutti Paesi industrializzati e anche nelle economie emergenti più avanzate.

 

Tecnologia che rende la vita più sostenibile

Lo smart meter è un piccolo dispositivo digitale che sostituisce il contatore meccanico, presente in case ed edifici, associato alle utenze dei consumatori. È simile nelle dimensioni ai contatori tradizionali, ma non si limita a misurare i soli consumi di energia come il suo “predecessore”, nato nell’epoca pre-digitale.

Reti intelligenti, energia pulita, mobilità sostenibile ed efficienza energetica entrano nelle case dei nostri clienti grazie alle innovazioni contenute in ogni smart meter.

Il contatore elettronico permette di usare meglio l’elettricità e di risparmiare sui consumi quotidiani; di gestire elettrodomestici, caldaie, condizionatori e illuminazione in modo intelligente e anche a distanza; di facilitare l’auto-produzione di energia con piccoli impianti alimentati da fonti rinnovabili; di aprire le abitazioni ai servizi necessari per utilizzare le auto elettriche e per lo sviluppo dell’Internet delle cose.

A oggi abbiamo già installato 38 milioni di contatori elettronici e nel piano strategico di crescita disegnato per il periodo 2016-2019 prevediamo di installarne 30 milioni di nuovi.

 

Innovare per tutti, innovare prima di tutti

Con il progetto Telegestore abbiamo installato i primi contatori elettronici nelle case degli italiani nel 2001 anticipando una innovazione tecnologica che le leggi hanno reso obbligatoria nel 2006.

Lo smart meter che molti Paesi stanno introducendo oggi nelle abitazioni dei loro cittadini sono ormai da tempo una presenza familiare nelle case degli italiani dove sono già installati oltre 35milioni di contatori elettronici.

Abbiamo avviato nel 2016 il progetto di sostituzione dei contatori elettronici italiani pianificando l’installazione di 21 milioni di nuovi smart meter digitali di seconda generazione.

L’esperienza maturata in Italia ci ha permesso di introdurre il contatore elettronico anche in altri Paesi dove siamo presenti, a partire dalla Spagna.

Il progetto Telegestore nella penisola iberica, avviato nel 2008, ha l’obiettivo di installare 13 milioni di smart meter nelle abitazioni dei nostri clienti spagnoli.

I nostri contatori intelligenti sono il cuore dei progetti di smart city che abbiamo realizzato a Búzios in Brasile e a Santiago in Cile.

Abbiamo messo a disposizione di Paesi dell’Europa, dell’America Latina e dell’Asia le nostre competenze e conoscenze permettendogli così di compiere il salto in avanti tecnologico necessario per lo sviluppo delle smart grid.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi