Un nuovo mondo nel Brasile delle Olimpiadi

Un nuovo mondo nel Brasile delle Olimpiadi

Oltre 200mila brasiliani partecipano ai programmi di Enel per il riciclo dei rifiuti domestici, che danno sconti in bolletta, e per sostituire vecchi frigoriferi. Proteggono l'ambiente e risparmiano

{{item.title}}

Oltre 200mila brasiliani partecipano ai programmi di Enel per il riciclo dei rifiuti domestici, che danno sconti in bolletta, e per sostituire vecchi frigoriferi. Proteggono l'ambiente e risparmiano.

Sta per alzarsi il sipario sulle Olimpiadi di Rio de Janeiro, le prime mai ospitate in un Paese sudamericano. All'ombra del Cristo redentore del Corcovado, tra le spiagge di Copacabana e gli spalti del leggendario stadio Maracanã, il 5 agosto ci sarà il mondo intero: 206 Paesi partecipanti, oltre 10mila atleti per 306 gare in programma in 42 discipline.

In attesa di conoscere imprese e vittorie degli atleti dei Giochi, sono i bairros di Rio de Janeiro e Fortaleza a raccontare storie di "Un mondo nuovo", come recita lo slogan di queste Olimpiadi verde-oro, storie fatte di condivisione, tutela dell'ambiente e sostenibilità.

Protagonisti sono oltre 200mila abitanti delle due grandi città brasiliane, in particolare famiglie con reddito basso, coinvolti in iniziative popolari promosse da Ampla e Coelce, le società brasiliane di Enel che offrono il servizio elettrico a 3 milioni di cittadini nello Stato di Rio e 3,7 milioni in quello del Ceará.

 

Quando i rifiuti danno energia

Ogni giorno, in 159 eco-punti di raccolta dislocati nei bairros di Rio e del Ceará e presso oltre 30 centri mobili che girano per i quartieri di città e municipi, persone di ogni estrazione sociale portano la loro spazzatura suddivisa per tipologia agli operatori del programmi Ecoelce ed Ecoampla.

Vetro, metallo, plastica, carta e liquidi hanno tutti una quotazione differente, una sorta di listino prezzi. I rifiuti vengono pesati dai nostri addetti per valutarne il valore secondo un listino prestabilito: la somma totale di quello che sarebbe semplice spazzatura diventa uno sconto sulla bolletta della luce, i rifiuti prendono la strada di centri di riciclo per essere trattati e, dove possibile, riutilizzati.

"Nel 2015 Ecoampla ed Ecoelce hanno permesso di riciclare 4.311 tonnellate di rifiuti domestici convertendoli in 858.150 Reais di sconti in bolletta"
 

Lo scambio delle "geladeiras"

Il progetto di riciclo dei rifiuti, lanciato nel 2007, è stato premiato dall'Onu e segnalato come una delle 25 migliori innovazioni brasiliane dell'ultimo decennio. Ma non è l'unico esempio di quanto si possa fare mettendo insieme creatività, condivisione e attenzione all'ambiente.

"In Brasile abbiamo in corso 21 progetti sociali che partono dall'uso efficiente dell'energia per migliorare la condizione di vita di oltre 300 mila persone"

In 63 dei municipi più poveri dello Stato di Ceará, migliaia di famiglie coinvolte nelle iniziative di Coelce per la popolazione con basso reddito partecipano da ormai 10 anni al programma Troca eficiente (scambio efficiente).

L'idea è semplice: sostituire i frigoriferi vecchi e spesso malfunzionanti con elettrodomestici nuovi ed efficienti. Lo scambio è gratuito e le persone devono solo presentarsi con l'ultima bolletta della luce pagata e la vecchia "geladeira".

Nel 2015 abbiamo sostituito 14.604 frigoriferi antiquati e introdotto anche la raccolta di vecchie lampadine e luci domestiche.

Troca eficiente porta notevoli vantaggi a tutti: vengono conservati meglio cibi e alimenti, scende il consumo dell'elettricità e gli oli e i gas dei vecchi frigoriferi non rischiano più di finire dispersi all'interno delle case ma vengono trattati adeguatamente in modo da non inquinare l'ambiente.

Il "nuovo mondo" annunciato dallo slogan dei prossimi Giochi è già cominciato. Lontano dal Maracanã e dalle luci della ribalta olimpica, gli oltre 200mila brasiliani che partecipano ai progetti sociali di Ampla e Coelce stanno trasformando il nuovo mondo in realtà.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi