La nostra energia per le comunità

La nostra energia per le comunità

Il dialogo costante con le comunità nei Paesi in cui operiamo consente di costruire insieme progetti e soluzioni che rispondono a priorità comuni, favoriscono lo sviluppo locale e permettono la creazione di valore condiviso nel lungo periodo

{{item.title}}

Il coinvolgimento e l’inclusione delle comunità sono uno dei pilastri del nostro Piano di Sostenibilità e rilevanti sono le attività svolte per il conseguimento degli impegni presi da Enel sugli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite (SDG).

Elemento chiave per la realizzazione dei progetti è il modello di creazione di valore condiviso (Creating shared value - CSV) e leva fondamentale il ricorso a partnership con organizzazioni operanti a livello sia internazionale sia locale, che promuovono lo sviluppo del territorio attraverso interventi innovativi ma sempre focalizzati e legati alle reali e specifiche esigenze locali. Un approccio di Open Innovability in cui sostenibilità, innovazione e apertura al dialogo sono al centro delle relazioni con i nostri interlocutori.

 

Enel per la formazione e l’empowerment

Il Gruppo Enel (dati al 31 dicembre 2017) è presente in oltre 30 paesi, in 5 continenti, con una capacità installata di circa 85 GW, circa 2,2 milioni di chilometri di linee elettriche e circa 64 milioni di clienti.

In Brasile, per esempio, Enel ha sviluppato diversi progetti per favorire, nel rispetto dei diritti, uno sviluppo economico e sociale delle comunità, attraverso la conoscenza del territorio e delle sue esigenze.

Enel Compartilha Empreendedorismo” (Enel condivide l’imprenditoria) è il progetto pensato per le donne vittime di violenza. Lo racconta Marcia Massotti de Carvalho, responsabile Sostenibilità di Enel per il Paese sudamericano. La parola chiave è capacitação, che vuol dire letteralmente “abilitazione”, e che comprende i significati di formazione e di empowerment: rendere le persone capaci di fare qualcosa. Come riciclare materiali di scarto per produrre beni di valore commerciale, per esempio le borse. In questo modo le donne non solo si dedicano a un’attività che può renderle autonome economicamente, ma si confrontano con altre donne nella stessa situazione e con le associazioni che le sostengono, sviluppando una maggiore coscienza dei propri diritti. Il riciclo dei materiali si inserisce, poi, nella filosofia dell’economia circolare: la sostenibilità ambientale si sposa a quella sociale.

Enel Compartilha Oportunidades” (Enel condivide opportunità) è invece un progetto rivolto alle aree urbane degradate e, in particolare, alle favelas. Si tratta di un’iniziativa rivolta ai quilombolas, i discendenti degli schiavi africani. Oltre alla formazione professionale, si cerca, attraverso questo progetto, di supportare il loro inserimento nel mondo del lavoro, a partire da azioni anche apparentemente semplici – come la stesura di un curriculum – che per molti possono rappresentare delle difficoltà.

L’accesso alla rete elettrica rappresenta, in alcune aree del Paese, un bisogno primario delle comunità ancora da soddisfare; il progetto “Liter of Light”, condotto in collaborazione con l’omonima ONG, ha lo scopo di insegnare alla popolazione locale a realizzare piccoli impianti solari a partire da bottiglie di plastica e altri materiali di riciclo per garantir loro un accesso all’energia elettrica. Con il programma “Luz solidaria”, i nostri clienti hanno uno sconto sull’acquisto di apparecchi elettronici nuovi a patto che consegnino quelli vecchi e destinino parte della cifra risparmiata a iniziative per il sociale.

“Enel si impegna a rispettare i diritti delle comunità e a contribuire al loro progresso economico e sociale, interfacciandosi quotidianamente con una molteplicità di stakeholder”
Seeding Energies – Bilancio di sostenibilità 2017
 
 

Il modello di creazione di valore condiviso e gli obiettivi di sviluppo sostenibile

Dal 2015 Enel adotta un modello di creazione di valore condiviso che integra fattori socio-ambientali nei processi di business e lungo tutta la catena del valore, di costruzione, gestione e manutenzione di nuovi asset.

Un forte impegno che si è concretizzato in circa 1.200 progetti e oltre 600 partnership per più di 9 milioni di beneficiari.

Nell’ambito dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Onu, Enel ha assunto impegni specifici nel 2015 in relazione ai rapporti con le comunità su SDG#4 (Istruzione di qualità), SDG#7 (Energia pulita e accessibile), SDG#8 (Lavoro dignitoso e crescita economica).

Al 2017 sono circa 600mila i beneficiari dei nostri progetti per la formazione (SDG#4), 1,7 milioni quelli relativi a progetti di accesso all’energia (SDG#7) e 1,5 milioni quelli per l’occupazione e lo sviluppo (SDG#8). Tutte cifre che, nel nostro Piano di Sostenibilità 2018-2020, puntiamo ad aumentare ancora: l’obiettivo per il 2020 è raggiungere 800mila beneficiari per l’istruzione di qualità, 3 milioni per l’occupazione e la crescita economica e altrettanti per l’accesso all’energia.

 

“Siamo l’energia per esprimere al meglio le potenzialità di ognuno. Siamo l’ambiente in cui viviamo e il cambiamento cui ci dedichiamo con forza, ogni giorno. Per questo ci impegniamo a salvaguardare il nostro pianeta e promuovere lo sviluppo sociale. Con passione e innovazione. 365 giorni all’anno. In oltre 30 Paesi. Siamo le comunità in cui lavoriamo e con le quali cresciamo. Perché insieme abbiamo il potere di essere sostenibili”
Seeding Energies – Bilancio di sostenibilità 2017
 
Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi