Il sistema di corporate governance di Enel rappresenta uno strumento essenziale per assicurare una gestione efficace ed efficiente e un controllo affidabile sulle attività svolte in ambito aziendale, risultando orientato all'obiettivo della creazione di valore per gli azionisti.

Trasparenza e correttezza sono i principi a cui Enel si ispira, coerentemente con le previsioni di legge, della normativa CONSOB di riferimento. Il modello adottato è peraltro in linea tanto con le raccomandazioni del Codice di Autodisciplina delle società quotate, quanto con le best practice internazionali in materia.

Enel fornisce, con cadenza annuale, una dettagliata informativa al mercato circa il sistema di Corporate Governance adottato nella "Relazione sul governo societario e sugli assetti proprietari" pubblicata congiuntamente alla documentazione di bilancio.

Nel predetto sistema, l'Assemblea degli azionisti ha il compito di adottare le decisioni più rilevanti per la vita della società, fra l'altro, nominando gli organi sociali, approvando il bilancio e la distribuzione dei dividendi .

La gestione della Società spetta al Consiglio di Amministrazione, il quale compie le operazioni necessarie per l'attuazione dell'oggetto sociale. In conformità a quanto disposto dal Codice Civile, esso ha delegato parte delle proprie competenze gestionali all'Amministratore Delegato e ha nominato al proprio interno quattro Comitati con funzioni propositive e consultive.

I ruoli di Amministratore Delegato e Presidente risultano nettamente separati e ad entrambi compete la rappresentanza della Società.

Il Collegio Sindacale ha il compito di vigilare, tra l'altro, sull'osservanza della legge e dell'atto costitutivo e sul rispetto dei principi di corretta amministrazione.

 

 

Data ultimo aggiornamento: 11 aprile 2017

PDF (2.07MB)DOWNLOAD