COMUNICATO STAMPA

Roma, 31 agosto 2002 – Ai fini di una corretta informazione del mercato e dei suoi azionisti, ENEL informa che il provvedimento di sospensione dell’aumento delle tariffe elettriche adottato dal Governo, comporterà per il Gruppo minori ricavi nei 3 mesi di validità del decreto, pari a circa 40 milioni di Euro, al netto dell'eventuale ulteriore adeguamento relativo all'ultimo bimestre dell'anno, come previsto dalla regolamentazione vigente. L'Enel si augura che l'andamento del prezzo dei prodotti petroliferi consenta agli operatori di riassorbire tali perdite o che, dopo la fase di sospensione, siano individuate misure volte a compensare le imprese elettriche dei maggiori costi. L'adeguamento tariffario deciso dall'autorità di 0,12 c€/kWh (2,4 lire al KWh) sospeso dal Governo, è infatti legato esclusivamente alla dinamica dei prezzi dei combustibili, che rappresentano un costo ingovernabile per le imprese.

Tariffe.PDF

PDF (0.02MB) Scarica

Per la diffusione al pubblico e per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, Enel S.p.A. si avvale del sistema di diffusione “eMarket SDIR” e del meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”, entrambi consultabili all’indirizzo www.emarketstorage.com e gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. Suddetti sistemi sono autorizzati dalla Consob (delibera n. 19878 del 15 febbraio 2017 per il sistema di diffusione “eMarket SDIR” e delibera n. 19879 del 15 febbraio 2017 per il meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”).
Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015, Enel S.p.A. si è avvalsa del meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Computershare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.