NOTA ENEL SU WIND

Roma, 7 novembre 2004 – In riferimento alle notizie di alcuni organi di informazione, Enel precisa che non sono in corso trattative con gli azionisti di E.Biscom e di H3G.

Enel conferma di considerare Wind un importante investimento finanziario che intende valorizzare nell’interesse dei propri azionisti.

In questa direzione, Enel valuterà tutte le opzioni che venissero presentate in alternativa alla soluzione già prospettata di una quotazione di Wind in borsa entro i prossimi 24 mesi.

Microsoft Word - Smentita trattativa su Wind.doc

PDF (0.06MB) Scarica

Per la diffusione al pubblico e per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, Enel S.p.A. si avvale del sistema di diffusione “eMarket SDIR” e del meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”, entrambi consultabili all’indirizzo www.emarketstorage.com e gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. Suddetti sistemi sono autorizzati dalla Consob (delibera n. 19878 del 15 febbraio 2017 per il sistema di diffusione “eMarket SDIR” e delibera n. 19879 del 15 febbraio 2017 per il meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”).
Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015, Enel S.p.A. si è avvalsa del meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Computershare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.