ENEL RAFFORZA LA CORPORATE GOVERNANCE

Il Cda nomina i nuovi componenti del Comitato per le remunerazioni e di quello per il controllo interno. E consolida le funzioni di vigilanza del Collegio Sindacale alla luce della normativa statunitense.

Roma, 27 luglio 2005 – Il Consiglio di Amministrazione dell’Enel, riunitosi oggi sotto la presidenza di Piero Gnudi, ha dato il via libera alla ricostituzione del Comitato per le remunerazioni e del Comitato per il controllo interno, previsti dal Codice di autodisciplina delle società quotate.

 Per il Comitato per le remunerazioni sono stati nominati Francesco Taranto (con funzioni di presidente), Giulio Ballio, Fernando Napolitano  e Gianfranco Tosi, tutti amministratori non esecutivi che hanno dichiarato di possedere i requisiti di indipendenza previsti dal Codice di autodisciplina.

 Per il Comitato per il controllo interno sono stati invece nominati  Piero Gnudi (con funzioni di presidente), Augusto Fantozzi, Alessandro Luciano e Francesco Valsecchi, tutti amministratori non esecutivi che hanno dichiarato di possedere i requisiti di indipendenza previsti dal Codice di autodisciplina.

 Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre adeguato le regole di governance alla normativa statunitense per le società quotate al New York Stock Exchange. E ha quindi rafforzato, alla luce della disciplina statunitense sugli audit committees, le funzioni di vigilanza già affidate al Collegio Sindacale dalla normativa italiana.

 Dal prossimo 31 luglio, pertanto, in relazione a quanto disposto dalla normativa statunitense sugli audit committees, il Collegio Sindacale avrà il compito di esprimere parere vincolante in merito alla nomina, alla determinazione dei compensi ed alla eventuale revoca della società di revisione; controllare l’operato della società di revisione e approvare preventivamente l’affidamento a quest’ultima di ulteriori incarichi, comunque di natura contabile; vigilare sulle procedure aziendali che disciplinano la presentazione di esposti o segnalazioni concernenti le pratiche contabili ed il sistema di controllo interno, con la  possibilità di fare ricorso a consulenze esterne.

Microsoft Word - CdA 27.7.05.doc

PDF (0.08MB) Scarica

Per la diffusione al pubblico e per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, Enel S.p.A. si avvale del sistema di diffusione “eMarket SDIR” e del meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”, entrambi consultabili all’indirizzo www.emarketstorage.com e gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. Suddetti sistemi sono autorizzati dalla Consob (delibera n. 19878 del 15 febbraio 2017 per il sistema di diffusione “eMarket SDIR” e delibera n. 19879 del 15 febbraio 2017 per il meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”).
Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015, Enel S.p.A. si è avvalsa del meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Computershare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi