ENEL E TERNA ILLUMINANO LO STADIO DI HERAT, IN AFGHANISTAN

Le due aziende elettriche forniranno i materiali necessari, che verranno portati nella regione dai mezzi dell’aeronautica militare italiana.L’iniziativa, volta a rafforzare la coesione sociale, viene confermata nel giorno di passaggio della responsabilità della sicurezza a Herat dai militari italiani agli afgani

Roma, 21 luglio 2011 – Lo stadio di Herat in Afghanistan sarà illuminato grazie alle due aziende elettriche italiane Enel e Terna.

Enel e Terna forniranno alle autorità locali il materiale necessario per l’illuminazione, che verrà trasportato da Pisa nella città di Herat dai mezzi dell’aeronautica militare italiana.

L’Italia risponde così al Governatore di Herat, che aveva scritto al Ministro Romani chiedendo al nostro Paese un intervento per far si che lo stadio potesse essere aperto anche la sera.

L’impianto sarà illuminato da un sistema composto da 7 pali alti 22 metri e 96 proiettori ad alta efficienza.

Lo stadio di Herat, ristrutturato anche grazie all’importante contributo del Provincial Reconstruction Team (PRT) italiano, è un fondamentale punto di aggregazione per la popolazione, specialmente per i giovani della città. L’impegno italiano, riconosciuto anche dalle autorità locali, è quello di contribuire a riportare la “normalità” nel Paese, anche attraverso la partecipazione alle manifestazioni sportive da parte della popolazione locale.

Microsoft Word - Enel-Terna illuminazione Herat.doc

PDF (0.04MB) Scarica
Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi