ENEL: PRECISAZIONI SU REPORT UBS

Le grandi concessioni idroelettriche di Enel non scadranno prima del 2029.

Roma, 19 marzo 2012 - Enel S.p.A. precisa che alcune affermazioni contenute nel report di UBS pubblicato venerdì scorso, 16 marzo, dal titolo “Hydro concessions may cost dearly”, non rispondono alla realtà.

Il cosiddetto “Decreto Bersani” (Decreto Legislativo 16 marzo 1999, n. 79 e successive modifiche ed integrazioni) ha previsto che le grandi concessioni idroelettriche del Gruppo Enel (che erano prima del Decreto stesso prive di scadenza) scadano nel 2029.

Successivamente a tale Decreto era stata poi disposta, alcuni anni orsono, da diversi provvedimenti di legge, una proroga di ulteriori 10 anni per tutte le concessioni in essere (che avrebbe riguardato anche le grandi concessioni idroelettriche del Gruppo Enel, la cui scadenza sarebbe stata estesa dal 2029 al 2039).

E’ stata solo quest’ultima proroga, disposta dai suddetti provvedimenti, che è stata cancellata dalla Corte Costituzionale, mentre non vi è stata alcuna sentenza del Consiglio di Stato che abbia dichiarato nullo il “Decreto Bersani”,contrariamente a quanto indicato nel citato report UBS.

Pertanto, la data di scadenza delle grandi concessioni idroelettriche del Gruppo Enel resta fissata, in base al “Decreto Bersani”, al 2029.

Microsoft Word - UBS Hydro

PDF (0.04MB) Scarica

Enel S.p.A. procede alla diffusione al pubblico delle informazioni regolamentate mediante l’utilizzo dello SDIR NIS, gestito da BIt Market Services, società del Gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari n. 6, Milano. Enel S.p.A. per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, ha aderito, a far data dal 1° luglio 2015, al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “eMarket Storage, consultabile all’indirizzo www.emarketstorage.com, gestito dalla suindicata BIt Market Services S.p.A. e autorizzato dalla Consob con delibera n. 19067 del 19 novembre 2014. Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015 Enel S.p.A. si è avvalsa al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Compurteshare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

 

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi