STIPULATO L ACCORDO PER LA CESSIONE A F2I E ARDIAN DEL 14,8% DI ENEL RETE GAS

L’accordo prevede la cessione a F2i e Ardian della residua partecipazione posseduta da Enel Distribuzione nel capitale sociale di Enel Rete Gas, pari al 14,8%, per un corrispettivo di 122,4 milioni di euro
L’accordo prevede inoltre che, contestualmente al trasferimento della partecipazione, F2i Reti Italia rimborsi anticipatamente ad Enel il finanziamento ricevuto nel 2009, pari a circa 177 milioni di euro alla fine del 2013.

Roma, 6 dicembre 2013 – Enel SpA (“Enel”) ed Enel Distribuzione SpA (“Enel Distribuzione”) hanno firmato oggi con F2i SGR SpA (“F2i”), Ardian (“Ardian”) e F2i Reti Italia Srl (“F2i Reti Italia”) un accordo per la cessione della residua partecipazione (pari al 14,8% del capitale sociale) posseduta da Enel Distribuzione in Enel Rete Gas SpA (“Enel Rete Gas”).

L’accordo prevede un corrispettivo per la cessione pari a 122,4 milioni di euro, cui corrisponde una valutazione complessiva dell’azienda in linea con la RAB (Regulated Asset Base). La cessione è soggetta al diritto di prelazione degli azionisti di Enel Rete Gas, tra cui F2i Reti Italia (società controllata da F2i e Ardian che detiene l’85,1% del capitale sociale di Enel Rete Gas), e si perfezionerà in favore di una società di nuova costituzione anch’essa controllata da F2i e Ardian.

L’accordo prevede inoltre che, contestualmente al trasferimento della partecipazione, F2i Reti Italia rimborsi ad Enel, anticipatamente rispetto alla scadenza naturale del 2017, il finanziamento (c.d. “vendor loan”) ricevuto da quest’ultima nel 2009, in occasione della cessione dell’80% del capitale di Enel Rete Gas. È previsto che l’ammontare di tale finanziamento alla fine del 2013 sia di circa 177 milioni di euro (importo comprensivo del capitale iniziale, nonché degli interessi maturati e non ancora rimborsati). 

Il perfezionamento dell’operazione, previsto entro la fine del 2013, è sospensivamente condizionato all’approvazione di alcune modifiche dello statuto di Enel Rete Gas (che saranno sottoposte a un’assemblea straordinaria già convocata) relative al regime di trasferibilità delle azioni, ed è altresì subordinato all’erogazione di un finanziamento a favore di F2i Reti Italia e dell’acquirente da parte di un pool di banche con le quali è già stato sottoscritto un apposito contratto.

L’operazione rientra nel programma di dismissioni annunciato al mercato da Enel lo scorso 13 marzo e consente al Gruppo di realizzare un incasso pari a circa 300 milioni di euro, con un effetto di riduzione dell’indebitamento finanziario netto consolidato di 122,4 milioni di euro (pari al corrispettivo per la cessione della partecipazione).

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet.  
Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store, Google Play e BlackBerry App World

Microsoft Word - Accordo cessione Enel Rete Gas

PDF (0.05MB) Scarica

Per la diffusione al pubblico e per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, Enel S.p.A. si avvale del sistema di diffusione “eMarket SDIR” e del meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”, entrambi consultabili all’indirizzo www.emarketstorage.com e gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. Suddetti sistemi sono autorizzati dalla Consob (delibera n. 19878 del 15 febbraio 2017 per il sistema di diffusione “eMarket SDIR” e delibera n. 19879 del 15 febbraio 2017 per il meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”).
Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015, Enel S.p.A. si è avvalsa del meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Computershare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi