FUSIONE DI ENDESA AMERICAS E CHILECTRA AMERICAS IN ENERSIS AMERICAS APPROVATA DAGLI AZIONISTI DELLE TRE CONTROLLATE DI ENEL

·        Approvata la seconda e ultima fase del processo di riorganizzazione societaria del Gruppo Enel in America Latina

·        Una volta che la fusione sarà divenuta efficace, Enersis Americas risulterà titolare come singola entità di tutte le partecipazioni attualmente detenute da Enersis Americas, Endesa Americas e Chilectra Americas


Roma/Santiago del Cile, 29 settembre 2016 – Enel S.p.A. (“Enel”) informa che le Assemblee straordinarie delle società controllate cilene Enersis Americas S.A. (“Enersis Americas”), Endesa Americas S.A. (“Endesa Americas”) e Chilectra Americas S.A. (“Chilectra Americas”) si sono riunite nella giornata di ieri e hanno approvato la seconda ed ultima fase del processo di riorganizzazione societaria inteso a separare le attività di generazione e distribuzione di energia elettrica svolte in Cile da quelle sviluppate negli altri Paesi dell’America Latina.

In particolare, in occasione delle Assemblee straordinarie svoltesi ieri gli azionisti delle tre società sopra indicate hanno approvato la fusione per incorporazione di Endesa Americas e Chilectra Americas in Enersis Americas, nonché il conseguente aumento del capitale di quest’ultima società e la modifica della relativa denominazione in “Enel Americas S.A.”. Una volta che la fusione sarà divenuta efficace, Enersis Americas risulterà pertanto titolare come singola entità di tutte le partecipazioni attualmente detenute da Enersis Americas, Endesa Americas e Chilectra Americas.

In particolare, in base al progetto di fusione approvato dalle Assemblee straordinarie delle società coinvolte nell’operazione, è previsto che:

  • gli azionisti di Endesa Americas ricevano 2,8 azioni di Enersis Americas per ciascuna azione di Endesa Americas da essi posseduta;
  • gli azionisti di Chilectra Americas ricevano 4 azioni di Enersis Americas per ciascuna azione di Chilectra Americas da essi posseduta.

L’efficacia della fusione è a sua volta subordinata alle seguenti condizioni sospensive:

  • che gli azionisti di Enersis Americas che non abbiano concorso all’approvazione della fusione esercitino il diritto di recesso entro il limite massimo del 10% del capitale di tale società post-fusione1;
  • che gli azionisti di Endesa Americas che non abbiano concorso all’approvazione della fusione esercitino il diritto di recesso entro il limite massimo del 10% del capitale di tale società;
  • che gli azionisti di Chilectra Americas che non abbiano concorso all’approvazione della fusione esercitino il diritto di recesso entro il limite massimo dello 0,91% del capitale di tale società.

1 Fatto salvo il limite di legge in base al quale, a seguito dei recessi, nessun azionista potrà detenere una partecipazione superiore al 65% del capitale stesso. 

E’ comunque previsto che la fusione possa avere effetto anche nel caso in cui una o più delle condizioni sospensive sopra indicate non si verifichi, qualora gli azionisti di Enersis Americas, Endesa Americas e Chilectra Americas rinuncino a tali condizioni in occasione delle rispettive Assemblee che dovessero essere convocate a tal fine entro 60 giorni a decorrere da ieri.

E’ infine previsto che la fusione per incorporazione di Endesa Americas e Chilectra Americas in Enersis Americas abbia effetto dal primo giorno del mese successivo a quello in cui sarà stata redatta, a cura delle società interessate, apposita scrittura attestante l’avveramento delle condizioni sospensive sopra indicate oppure la rinuncia alle condizioni medesime.


Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

Microsoft Word - Esiti Assemblee società Americas per fusione

PDF (0.08MB) Scarica

Enel S.p.A. procede alla diffusione al pubblico delle informazioni regolamentate mediante l’utilizzo dello SDIR NIS, gestito da BIt Market Services, società del Gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari n. 6, Milano. Enel S.p.A. per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, ha aderito, a far data dal 1° luglio 2015, al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “eMarket Storage, consultabile all’indirizzo www.emarketstorage.com, gestito dalla suindicata BIt Market Services S.p.A. e autorizzato dalla Consob con delibera n. 19067 del 19 novembre 2014. Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015 Enel S.p.A. si è avvalsa al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Compurteshare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

 

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi