SI AVVIA A CONCLUSIONE LA FUSIONE DI ENDESA AMERICAS E CHILECTRA AMERICAS IN ENERSIS AMERICAS

Avverate le condizioni sospensive cui la fusione risultava subordinata: l’ammontare dei recessi esercitati dagli azionisti che non hanno concorso alla relativa approvazione non ha infatti ecceduto i limiti fissati per ciascuna delle tre società partecipanti alla fusione
Verificate anche le condizioni sospensive dell’OPA lanciata da Enersis Americas sul flottante di Endesa Americas

Roma/Santiago del Cile, 31 ottobre 2016 – Enel S.p.A. (“Enel”) informa che le società controllate Enersis Americas S.A. (“Enersis Americas”), Endesa Americas S.A. (“Endesa Americas”) e Chilectra Americas S.A. (“Chilectra Americas”) hanno annunciato che, essendo scaduto il termine per l’esercizio del diritto di recesso da parte dei rispettivi azionisti che non hanno concorso all’approvazione della fusione per incorporazione di Endesa Americas e Chilectra Americas in Enersis Americas, risultano essersi avverate le condizioni sospensive cui l’indicata fusione risultava subordinata. In particolare:

  • gli azionisti di Enersis Americas a ciò legittimati hanno esercitato il diritto di recesso entro il limite massimo del 10% del capitale di tale società post-fusione. Inoltre, a seguito dei recessi, nessun azionista risulta in concreto possedere una partecipazione superiore al limite di legge, fissato in misura pari al 65% del capitale di Enersis Americas;
  • gli azionisti di Endesa Americas a ciò legittimati hanno esercitato il diritto di recesso entro il limite massimo del 10% del capitale di tale società;
  • gli azionisti di Chilectra Americas a ciò legittimati hanno esercitato il diritto di recesso entro il limite massimo dello 0,91% del capitale di tale società.

La fusione avrà effetto dal primo giorno del mese successivo a quello in cui sarà stata redatta, a cura delle società interessate, la scrittura che attesta l’avveramento delle citate condizioni sospensive.

Enersis Americas ha inoltre annunciato che, in conseguenza di quanto sopra, risultano essersi avverate anche le condizioni sospensive dell’offerta pubblica di acquisto (“OPA”) lanciata lo scorso 13 settembre dalla medesima Enersis Americas sul flottante di Endesa Americas ed il cui periodo di offerta si è anch’esso concluso lo scorso 28 ottobre. Informazioni di maggior dettaglio in merito agli esiti di tale OPA saranno fornite al mercato da parte di Enersis Americas nei prossimi giorni in conformità alla normativa dei Paesi (i.e., Cile e Stati Uniti d’America) in cui l’offerta in questione si è svolta.

 

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

Microsoft Word - Conclusione fusione società Americas

PDF (0.06MB) Scarica

Per la diffusione al pubblico e per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, Enel S.p.A. si avvale del sistema di diffusione “eMarket SDIR” e del meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”, entrambi consultabili all’indirizzo www.emarketstorage.com e gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. Suddetti sistemi sono autorizzati dalla Consob (delibera n. 19878 del 15 febbraio 2017 per il sistema di diffusione “eMarket SDIR” e delibera n. 19879 del 15 febbraio 2017 per il meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”).
Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015, Enel S.p.A. si è avvalsa del meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Computershare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi