ENEL: AL VIA NEGLI STATI UNITI LA COSTRUZIONE DELL’IMPIANTO EOLICO RED DIRT DA 300 MW

Red Dirt consentirà la produzione di circa 1.200 GWh di energia da fonti rinnovabili all’anno

L’investimento complessivo per la costruzione dell’impianto eolico ammonta a circa 420 milioni di dollari USA

L’energia prodotta e i crediti da rinnovabili di Red Dirt saranno ceduti sulla base di contratti di lungo termine con T-Mobile e l’agenzia statale Grand River Dam Authority


Roma, 18 aprile 2017 – Enel S.p.A. (“Enel”), attraverso la controllata Enel Green Power North America, Inc. (“EGPNA”), ha avviato la costruzione negli Stati Uniti dell’impianto eolico di Red Dirt che, una volta completato, avrà una capacità installata totale di 300 MW.

L’investimento complessivo per la costruzione di Red Dirt ammonta a circa 420 milioni di dollari USA e rientra negli investimenti previsti dall’attuale piano strategico di Enel. Il progetto è finanziato tramite risorse proprie di Gruppo. Il parco eolico, di proprietà di Red Dirt Wind Project, LLC, società controllata da EGPNA, verrà realizzato nelle contee di Kingfisher e Logan, in Oklahoma. Una volta completato, l’impianto sarà in grado di generare circa 1.200 GWh di energia da fonte rinnovabile ogni anno, pari al consumo di oltre 97mila famiglie statunitensi, evitando l’emissione in atmosfera di circa 860mila tonnellate di CO2 l’anno.

L’energia e i relativi crediti da energia rinnovabile di Red Dirt, che dovrebbe entrare in servizio entro la fine del 2017, verranno ceduti sulla base di due contratti di lungo termine, uno con T-Mobile US Inc. (NASDAQ: TMUS), per 160 MW, e l’altro con l’agenzia statale Grand River Dam Authority, per i restanti 140 MW.

Da quando EGPNA ha fatto il suo ingresso nel mercato eolico dell’Oklahoma, nel 2012, la società ha quasi decuplicato la propria capacità nello Stato, accrescendo il proprio portafoglio eolico a circa 1.500 MW dagli iniziali 150 MW. Fra gli altri impianti di EGPNA nell’Oklahoma, figurano Rocky Ridge (150 MW) nelle contee di Kiowa e Washita, Chisholm View I e II (300 MW) nelle contee di Grant e Garfield, Origin (150 MW) nelle contee di Murray, Carter, e Garvin, Osage Wind (150 MW) nella contea di Osage, Goodwell (200 MW) nella contea di Texas, Little Elk (74 MW) nelle contee di Kiowa e Washita e, infine, Drift Sand (108 MW) nella contea di Grady.

EGPNA fa parte della divisione Energie Rinnovabili del Gruppo Enel ed è uno dei maggiori proprietari e operatori di impianti di energia rinnovabile nel Nord America, con impianti operativi e in fase di sviluppo in 23 stati degli Stati Uniti e in due province canadesi. EGPNA gestisce circa 100 impianti con una capacità superiore a 3,2 GW, alimentati da energia rinnovabile da fonte idrica, eolica, geotermica e solare.

Tutti i comunicati stampa di Enel sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet. Puoi scaricare la App Enel Corporate su Apple Store e Google Play.

 

 

EGP Red Dirt

PDF (0.11MB) Scarica

Per la diffusione al pubblico e per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, Enel S.p.A. si avvale del sistema di diffusione “eMarket SDIR” e del meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”, entrambi consultabili all’indirizzo www.emarketstorage.com e gestiti da Spafid Connect S.p.A., con sede in Foro Buonaparte 10, Milano. Suddetti sistemi sono autorizzati dalla Consob (delibera n. 19878 del 15 febbraio 2017 per il sistema di diffusione “eMarket SDIR” e delibera n. 19879 del 15 febbraio 2017 per il meccanismo di stoccaggio “eMarket Storage”).
Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015, Enel S.p.A. si è avvalsa del meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Computershare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.