Stakeholder capitalism: l’evoluzione del concetto di valore

A Word from Alberto De Paoli

Cos’è e come nasce lo “stakeholder capitalism”? È un’ulteriore evoluzione del concetto di capitalismo che aggiunge una nuova dimensione al modello attuale, e ha l’obiettivo di coinvolgere tutte le parti interessate dall’attività di un’azienda guardando alla sostenibilità in un’ottica di creazione di valore condiviso.

È importante raccontare l’evoluzione del concetto di “valore”, partendo dalla rappresentazione classica di “shareholder capitalism” nel quale la responsabilità sociale delle imprese è unicamente quella di massimizzare i profitti - al concetto di creazione di valore condiviso, che accompagna la nascita di un nuovo modello economico per le aziende. Non si tratta di filantropia, ma del concetto di responsabilità sociale che nasce dopo la Seconda Guerra Mondiale e si evolve poi nei decenni successivi, con la scoperta di quanto sia fondamentale, per le aziende, considerare nella propria strategia anche gli altri stakeholder, e che si possono perseguire insieme obiettivi di sostenibilità e profitto. Ma è con gli anni Duemila, con una maggiore attenzione al cambiamento climatico e con l’impegno effettivo delle Nazioni Unite per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) che lo “stakeholder capitalism” inizia a emergere in modo preponderante, ed è destinato a guidare l’azione di aziende come la nostra, che hanno fatto della sostenibilità il proprio principio ispiratore, senza rinunciare alla crescita.