Da zero a cento

Pubblicato mercoledì 31 maggio 2017

“Pensiamo alla realizzazione in breve tempo di un’infrastruttura flessibile, che possa adattarsi velocemente alle esigenze del futuro, ma soprattutto che renda fin da subito la vita del proprietario di una e-car uguale a quella di chi guida un’auto tradizionale. O magari migliore”

– Francesco Starace, CEO di Enel

Enel è l’utility elettrica più avanzata al mondo” ha sottolineato il fondatore di Symbola Ermete Realacci, che fra l’altro è presidente onorario di Legambiente, “ed è in grado di creare le condizioni affinché in Italia ci sia la spinta decisiva verso la diffusione della mobilità elettrica. Un obiettivo che è importantissimo raggiungere a breve, se pensiamo che nel nostro paese ogni anno a causa delle polveri sottili muoiono più di 60 mila persone".

“È un’enorme sfida che si sposa bene con quanto ha di recente detto il cancelliere tedesco Merkel, per la quale è giunto il momento che l’Europa prenda in mano il proprio destino. Bene, noi ora sappiamo che in questo campo l’Italia può guidare la via”

– Ermete Realacci, fondatore di Symbola

“Le cento eccellenze raccontate in questo volume” scrivono nella prefazione Starace e Realacci, “dimostrano che il Paese, nonostante tutto, ha colto la sfida della nuova era della mobilità”. E rappresentano “uno stimolo ad andare nella giusta direzione affinché l’auto elettrica possa diffondersi sempre più anche in Italia”. Sono, in altre parole, la forza di cento eserciti. Non per vincere una guerra, ma la sfida ben più importante di consegnare alle generazioni future un mondo migliore.