Seeding Energies, innovazione per l’efficienza

Pubblicato mercoledì 28 giugno 2017

“Per favorire nuovi usi dell’energia, nuovi modi di gestirla, renderla accessibile a sempre più persone in modo sostenibile, è necessario accelerare l’innovazione in campo energetico”

– Seeding Energies - Bilancio di sostenibilità 2016

Microreti per lo sviluppo dei Paesi emergenti

Le microgrid, un modello di business innovativo che richiede competenza su tutta la catena del valore. Produzione, distribuzione e vendita.

Le microgrid permettono di gestire operazioni in zone in cui la rete elettrica è assente (offgrid) o non abbastanza robusta (limited grid).

Enel è impegnata con diverse iniziative in Africa, America Latina e Asia: per esempio a Ollagüe, in Cile, un sistema ibrido per fornire elettricità a un villaggio di 200 abitanti comprende produzione fotovoltaica, sistemi di accumulo dell’energia e generatori diesel. Un progetto analogo su larga scala è quello che Enel sta sviluppando in India, dove oltre 270 milioni di persone non hanno accesso all’elettricità.

Innovation Hub e startup: uno scenario internazionale

Per favorire lo sviluppo e il coordinamento con imprese innovative, Enel ha promosso 300 progetti di innovazione che coprono l’intera catena del valore nelle diverse geografie, 114 accordi di partnership, 80 progetti tra startup e unità di business e mercati e tre Innovation Hub in Israele, Brasile e Cile. Lanciato nel 2016, l’Hub di Tel Aviv ha selezionato come settori privilegiati i sistemi neuronali in grado di connettere macchine, sensori e dispositivi di vario genere, le tecnologie Smart Home e la Cyber Security, sempre più fondamentale per prevenire e contrastare le minacce informatiche. Nel 2017 si è aggiunto il nuovo Hub Enel di Berkeley, nell’area che si può ben definire la regina mondiale dell’innovazione: la Silicon Valley in California.

“Enel ha fatto dell’Open Innovation e della digitalizzazione i pilastri della propria strategia industriale, per crescere in un contesto in veloce trasformazione, garantendo elevati standard di sicurezza, business continuity ed efficienza operativa”

– Seeding Energies - Bilancio di sostenibilità 2016

Le partnership con altri leader di settore

Nel 2016 il Gruppo Enel ha preso parte al progetto Breakthrough Innovation, dedicato all’innovazione e ai nuovi modelli di business a favore degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) dell’ONU. Dei 17 SDGs ricordiamo legati all’innovazione l’SDG 9 (innovazione e infrastrutture), SDGs 11 (città e comunità sostenibili) ed infine l’SDG17 (partnership per gli obiettivi): molti dei 300 progetti di Enel sono stati sviluppati grazie a partnership con altri soggetti leader nei propri settori o con il contributo di startup capaci di sviluppare soluzioni ancora non presenti sul mercato. Solo nel 2016 sono state attivate 28 partnership, che hanno portato a 114 gli accordi di innovazione globali e locali.

Enel premiata per l’innovazione

Nel 2016 Enel si è aggiudicata il Platts Global Energy Award (GEA) nella categoria Industry Leadership - Energia. Il premio riconosce il posizionamento proattivo del Gruppo a favore dell’inclusione dei cambiamenti del settore energetico nel proprio Piano Strategico e la sua leadership in materia di innovazione e sostenibilità. Efficienza operativa e innovazione sono fra i pilastri del Piano di Sostenibilità 2017-2019 di Enel. Per le infrastrutture su larga scala, il target è l’installazione di 18 milioni di smart meter nel periodo 2017-2019, mentre per la banda ultra larga in Italia si punta a coprire 250 Comuni e 9,5 milioni di case entro il 2020. Dal punto di vista delle partnership, l’obiettivo al 2020 è selezionare 40 nuove startup innovative per progetti di sviluppo.