Destinazione futuro. L'ePrix di Formula E fa tappa a Londra

Destinazione futuro. L'ePrix di Formula E fa tappa a Londra

Con il doppio appuntamento di sabato 2 e domenica 3 luglio a Londra si chiude la stagione di Formula E, il primo e unico campionato per auto da corsa elettriche.

Con il doppio appuntamento di sabato 2 e domenica 3 luglio a Londra si chiude la stagione di Formula E, il primo e unico campionato per auto da corsa elettriche. La sfida inglese sarà decisiva per l'assegnazione del titolo 2016. E quando le monoposto del futuro accenderanno i loro silenziosi ma potenti motori comincerà una corsa destinata a entrare nella storia.

 

Smart metering ed energia rinnovabile al servizio della velocità

Sébastien Buemi, Lucas di Grassi e Sam Bird competono per la vittoria finale. Ma a rendere unica la corsa sulle rive del Tamigi non è solo la sfida tra i tre piloti.

Per la prima volta il circus FIA dedicato ai bolidi elettrici vede all'opera la micro grid Enel, che offre alla Formula E un sistema in grado di gestire in modo efficiente generazione, consumi e accumulo delle energie riducendo i costi e abbattendo ulteriormente le emissioni.

 

“Enel porta nel cuore della gara l'intelligenza dei Big Data e le tecnologie di smart metering per trasformare la Formula E nel primo evento al mondo con un'infrastruttura energetica avanzata”
 

I nostri tecnici ed esperti stanno lavorando fianco a fianco con il team della Formula E, installando una rete intelligente interamente digitalizzata nei box e nei paddock delle scuderie, lungo il circuito e nelle aree aperte al pubblico.

La tecnologia di Enel mette a disposizione della Formula E un sistema in grado di gestire in modo efficiente generazione, consumi e accumulo delle energie, riducendo i costi e abbattendo ulteriormente le emissioni.

 

Più veloci di un box Ferrari

I 33 giri della gara attraversano il cuore verde di Londra, tra le strade del Battersea Park. Le monoposto corrono in un circuito cittadino che viene costruito appositamente per l'occasione, trasformando l'organizzazione della gara, di ogni gara, in una sfida contro il tempo.

 

“Per costruire tutte le strutture del circuito da zero in un'area metropolitana servono rapidità, precisione ed efficacia. La micro grid di Enel sorge con la velocità di un box Ferrari
 

A Londra portiamo le più avanzate tecnologie digitali e il meglio della nostra esperienza di reti intelligenti, Big Data ed efficienza energetica.

Insieme alle monoposto dei nove team di Formula E corre la nostra innovazione costruita in oltre dieci anni di progetti, a partire dall'ideazione del contatore intelligente che oggi utilizzano oltre 40 milioni di clienti nel mondo.

 

In gara per il futuro sostenibile della Terra

Nei box delle singole scuderie e al quartier generale della Formula E i dati sull'utilizzo dell'energia durante l'evento sono consultabili in diretta grazie a un software ideato da Enel.

L'ePrix di Londra è la prima occasione in cui la global power partnership di Enel con Formula E si mette alla prova del circuito. È una sfida nella sfida, una gara in un campionato lungo e ambizioso che si misura con le grandi metropoli dell'Asia, dell'Europa e delle Americhe.

 

“Installare la micro grid Enel in tutte le città della Formula E è la dimostrazione che il futuro è già cominciato”
 

Dopo la corsa di Londra ci attendono le tappe del prossimo Circus 2017. Ci lanceremo nella sfida, condivisa con Formula E, di rendere carbon neutral l'intero campionato.

Sviluppare, realizzare e costruire il nostro sistema digitalizzato ed efficiente significa poter portare ovunque le smart technology e dare forma alle città intelligenti. Al traguardo della gara ci aspetta un futuro più sostenibile per il nostro Pianeta.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Accetta e chiudi