Edifici Full electric

Pubblicato giovedì, 23 gennaio 2014

L'elettricità è la forma di energia più sicura e pulita, e negli scenari futuri sarà sempre più al centro del sistema energetico. Uno dei settori in cui la " seconda rivoluzione elettrica" è già cominciata è quello residenziale, grazie agli edifici Full electric, nei quali, cioè, il fabbisogno di energia viene soddisfatto interamente con l'elettricità: riscaldamento con pompe di calore e radiatori elettrici, forno e fornelli, bollitori per l'acqua, scaldabagno, aria condizionata.

Enel, tramite la controllata Chilectra, ha portato avanti un progetto di questo tipo in Cile, in collaborazione con società edilizie e immobiliari: sono stati costruiti palazzi a uso residenziale che già nella progettazione non contemplano l'uso del gas. Quindi niente tubature, allaccio alla rete del gas, caldaie e condotti di aerazione. In compenso sono dotati sul tetto di impianti solari che, insieme a sistemi di accumulo dell'elettricità, garantiscono il rifornimento di energia anche in caso di blackout o di interruzioni nella rete.

Un primo vantaggio è evidente: si eliminano alla radice i rischi di fughe di gas, con un grande beneficio sia per la sicurezza degli edifici sia per la salute dei residenti.

Dal punto di vista economico, la convenienza comincia già nella fase di costruzione evitando l'installazione delle tubature del gas e la realizzazione di condotti di aerazione: grazie all'applicazione delle moderne tecniche di efficienza, i risparmi possono arrivare fino al 30%. Inoltre, l'assenza delle infrastrutture per il gas comporta un risparmio di spazio, che può essere destinato agli usi abitativi.

Infine, per i clienti, un altro vantaggio è la comodità di avere un unico fornitore e un'unica bolletta, azzerando anche impegni e spese per i controlli periodici di sicurezza del gas, per la manutenzione della caldaia e del circuito di riscaldamento eccetera.