Soffia forte l'energia del vento

Pubblicato giovedì, 4 dicembre 2014

Dopo alcuni anni di rallentamento, il mercato dell'energia eolica riparte di slancio. Lo rivela il recente rapporto del Global Wind Energy Council (GWEC).


L'associazione internazionale dell'industria eolica ha stimato per la fine del 2014 una potenza installata nel mondo di 47 GW, che potrebbe raddoppiare nel 2018. A confermare le potenzialità del settore anche un sorprendente record: negli ultimi due mesi nel Regno Unito, complici i forti venti autunnali, per tre volte la produzione eolica ha superato quella delle centrali nucleari. Il sorpasso è avvenuto per pochi minuti, ma la notizia ha fatto il giro del mondo.


L'eolico rappresenta dunque una grande opportunità per l'industria energetica: è una tecnologia consolidata, rinnovabile, in grado di contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici, e occupa uno spazio centrale nello sviluppo del mercato elettrico per un numero crescente di Paesi. Secondo il GWEC, nei prossimi anni il mercato dell'eolico crescerà in Cina, negli Stati Uniti e nelle economie emergenti che stanno investendo molto nella costruzione di nuovi parchi.


Uno scenario che vede Enel Green Power, la controllata rinnovabile del Gruppo Enel, pronta a cogliere l'occasione, come dimostrano le diverse operazioni avviate negli ultimi mesi. In Messico sono stati investiti 196 milioni di dollari USA nel parco eolico Dominica I, nello stato di San Luis Potosì, composto da 50 turbine e con una potenza installata di 100 MW. Per supportare l'intervento EGP, attraverso la controllata Dominica Energia Limpia, ha sottoscritto un finanziamento di 104 milioni di dollari USA con Banco Santander.


Negli Stati Uniti, a novembre, EGP North America ha completato la costruzione del parco eolico da 150 MW di Origin, in Oklahoma, mentre a settembre in Cile, sono stati avviati i lavori a Talinay Poniente per installare  32 turbine per una capacità di 61 MW. In Sudafrica l'azienda ha collegato alla rete elettrica l'impianto di Upington. Mentre in Brasile, il primo dicembre scorso, si è aggiudicata il diritto di stipulare contratti di fornitura di elettricità prodotta da un nuovo progetto eolico da 114 MW.


EGP punta così a portare nel mondo la propria eccellenza tecnologica senza tralasciare l'innovazione, tra cui lo sviluppo di modelli di predittivi della producibilità elettrica degli impianti eolici e l'aerogeneratore bi-pal, che permette di sfruttare anche venti di intensità ridotta.