World Economic Forum: The Future of Energy

Pubblicato mercoledì, 18 gennaio 2017

“Stiamo vivendo una grande trasformazione. Non è la prima per l'industria, ma questa volta a caratterizzarla è la rapidità dei cambiamenti. Le nuove tecnologie guidano la trasformazione a livello globale e, per la prima volta, l'industria dell'energia segue questa tendenza in modalità ibrida, con una grande contaminazione con altri settori”.

Queste le parole con cui l'amministratore delegato di Enel, Francesco Starace, è intervenuto a Davos, il 17 gennaio, a una delle sessioni di aperture del World Economic Forum 2017 (WEF), dal titolo “Strategic Update: The Future of Energy”.

“La trasformazione del settore energetico è accelerata dall'influenza delle tecnologie digitali” secondo il CEO di Enel. La conferma è la crescita del mercato delle auto elettriche, la competitività delle rinnovabili e l'innovazione nelle infrastrutture energetiche: “L'elettricità è utilizzata in ambiti che finora non immaginavamo – ha spiegato Starace – e sarà sempre di più così in futuro, perché i cambiamenti del settore si intrecciano con le innovazioni che arrivano da diverse tecnologie. In 10-15 anni ci sarà un’espansione inimmaginabile dell'elettricità”.

La rapida trasformazione che ha investito l'industria dell'energia ha spinto Enel a rivoluzionare la propria strategia di business, puntando su tecnologie rinnovabili e sulla digitalizzazione delle infrastrutture. “Enel – ha ricordato il CEO – ha deciso di investire in progetti realizzabili in 2-3 anni. Un ciclo di investimenti di cinque anni, oggi, sarebbe rischioso”. Questo perché, ha spiegato, tutto è compresso: l'incertezza del mercato, l’evoluzione delle nuove tecnologie, il comportamento dei consumatori, la crisi economica sono fattori così rilevanti che non ci si può affidare a un orizzonte di cinque anni.

Alla sessione dedicata al futuro dell'energia del WEF 2017, oltre all'amministratore delegato dell'Enel, sono intervenuti Fatih Birol, direttore dell’International Energy Agency (IEA), Kenneth A. Hersh, co-fondatore e Presidente di NGP Energy Capital Management, Amin H. Nasser, Presidente e CEO di Saudi Aramco, e Qiao Baoping, Presidente China Guodian Corporation.

Sul tema dell'incremento della domanda nei Paesi emergenti, infine, Starace ha spiegato che oggi la tecnologia permette di offrire soluzioni innovative diverse, agili e sostenibili, in grado di rispondere a specifiche esigenze dei nuovi mercati.